Caregiver: niente Ape Social e pensione precoci se muore l'assistito

Caregiver: niente Ape Social e pensione precoci se muore l'assistito

Caregiver: niente Ape Social e pensione precoci se muore l'assistito

Le faccio però presente che 41 anni di contributi non sono sufficienti per andare in pensione anticipata, la normativa prevede che ci vogliano 42 anni e dieci mesi per gli uomini e 41 anni e dieci mesi per le donne, entrambi requisiti che dal 2019 si innalzano di cinque mesi.

Quando i benefici sono riconosciuti a invalidi e caregiver?

Benefici lavori gravosi: per quanto tempo bisogna aver svolto l'attività?

Una volta che l'Inps avrà comunicato l'esito positivo sull'accertamento dei requisiti, il richiedente potrà presentare la domanda per l'accesso alla pensione anticipata.

Palermo, docente disabile in ospedale: picchiato da un genitore Video
Secondo una primaricostruzione un'alunna di terza media all'uscita della scuolaha raccontato che il docente l'avrebbe picchiata. Stamane e' stata sciolta la prognosi che resta seria in quanto e' stato dichiarato guaribile in 25 giorni.


Inoltre, i 7 e 6 anni di attività lavorativa c.d. gravosa, spiega l'INPS, dovranno essere intesi come periodi di anzianità contributiva riferita ad attività lavorativa c.d. gravosa, maturati dal lavoratore dipendente nel periodo di riferimento indicato dalla legge. Ai fini del computo della suddetta anzianità contributiva sono utili "i periodi coperti da contribuzione obbligatoria riferita all'attività lavorativa c.d. gravosa e i periodi in cui è stata accreditata contribuzione figurativa per eventi verificatesi in costanza del rapporto di lavoro con svolgimento di attività c.d. gravosa (ad esempio, malattia, congedi per handicap, maternità nel rapporto di lavoro, etc.)".

Nel 2017 per i soggetti c.d. L'Istituto ha pubblicato nei giorni scorsi la circolare n. 59/2018, fornendo indicazioni sulle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2018 in merito ai requisiti e alla presentazione della domanda di anticipo pensionistico da parte dei lavoratori che svolgono turni notturni.

Se la domanda di riconoscimento verrà presentata dopo il 1° maggio 2018, sarà differita la decorrenza del trattamento della pensione anticipata. (Consulta per ulteriori chiarimenti la circolare Inps n. 90/2017).

Pertanto, per le domande relative allo svolgimento di attività gravose presentate entro il 1 marzo 2018 e relative al riconoscimento delle condizioni per l'accesso al pensionamento anticipato dei lavoratori c.d. Questo purché, per l'Ape sociale, la stessa non sia effettuata oltre i termini per la sperimentazione (31 dicembre 2018).

Latest News