Terremoto Marche - Ancora scosse tanta paura e rabbia

Terremoto danni a Pieve Torina

La terra torna a tremare in Centro Italia: scossa 4.7 in provincia di Macerata

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.6 sulla scala Richter è stata registrata alle 5 e 11 della mattina con epicentro a 2 chilometri da Muccia, in provincia di Macerata, e ipocentro a 9 km di profondità. Stando alle rilevazioni dell'INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Nella notte quella di magnitudo 3,2 con epicentro a Pieve Torina (Macerata). Il sisma è stato inoltre registrato anche al largo della costa sud orientale della Calabria davanti a Reggio Calabria con una scossa di magnitudo 3.7 alle 6,48 a circa 36 chilometri di profondità. Secondo l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia non è possibile prevedibile stabilire se vi saranno altre scosse di magnitudo elevata.

Terremoto nelle Marche: "Decine di repliche da ieri notte".

Sciame sismico senza sosta nel maceratese. "È ancora in atto la sequenza iniziata due anni fa - ha spiegato la sismologa -". Per fortuna non si sono registrati ulteriori danni a seguito di queste ultime scosse di terremoto. La situazione non si è ancora ristabilita com'era prima del 24 agosto 2016. Molti, poi, sono ancora i problemi da risolvere, sia in termini di sistemazione degli sfollati, in molti ancora non hanno ricevuto una casetta, sia in termini di ripristino e sistemazione delle città e dei paesi terremotati.

Nuova fase di maltempo: piogge e temporali presto in attivo
Sono attese piogge piuttosto diffuse su gran parte del territorio, con possibili temporali sulle provincia di Grosseto Siena e Arezzo.


Nel frattempo anche un'altra zona del Centro Italia, seppure in tutt'altra zona, è stata interessata dal terremoto.

Non ci sono notizie di danni a persone, ma la scossa, oltre che nelle Marche, è stata avvertita distintamente anche in Umbria e alcuni edifici sono lesionati e da controllare. 3 è stata registrata dall'Ingv tra le province di Grosseto e Pisa.

Latest News