Arrestato dalla polizia municipale di Modena molestatore seriale

Arrestato dalla polizia municipale di Modena molestatore seriale

Arrestato dalla polizia municipale di Modena molestatore seriale

Secondo la Polizia municipale si tratterebbe di una prestanome e il metodo garantirebbe ai conducenti dei mezzi di non essere identificati, non dover rispondere di alcun verbale e violazione al Codice della Strada, non dover pagare assicurazione e tasse, non essendo possibile per le Forze dell'ordine notificare gli atti.

Gli agenti del Nucleo Problematiche del Territorio, che hanno condotto l'intera operazione, lo hanno bloccato nella giornata di martedì 10 aprile dopo una violenta colluttazione proprio a bordo di un autobus, e portato al carcere di Sant'Anna dove è in attesa di giudizio.

Di Battista: "Berlusconi tratta Salvini come Dudù"
Di Battista ha aggiunto che " Renzi e Berlusconi sono la stessa cosa ". "Io non saprei chi chiamare per capire la linea del Pd ". E non ha avuto nulla da dire quando M5s ha votato candidata di Berlusconi a presidente Senato.


Hanno partecipato all'intervento per i rilievi tecnici e i controlli di competenza anche il personale ispettivo del Servizio Igiene Edilizia Urbana della ASL TO-1, i tecnici del Servizio Sicurezza Impiantistica e Pronto Intervento, i tecnici della Vigilanza Edilizia del Comune di Torino, personale tecnico appartenente alle Società AES e IRETI. Gli agenti percorreranno in bici parchi e centro città per tutto il periodo estivo fino ad ottobre.

Quando dalla Procura è arrivato il via libera all'arresto dell'uomo, un 35enne di nazionalità tunisina, gli agenti dell'Npt non hanno perso tempo. Nella serata di ieri si è verificata una frana in via Monte Fasce all'altezza del civico 94 r. Sul posto sono giunti operatori della Polizia Municipale dei Vigili del Fuoco e Aster che hanno provveduto a verificare le condizioni del movimento franoso e hanno predisposto il transito a senso unico alternato nel tratto di strada interessato dal cedimento. Il molestatore residente a Bologna ha una lunga serie di precedenti penali che vanno dalla resistenza a pubblico ufficiale, allo spaccio di stupefacenti, lesioni, rissa e maltrattamenti in famiglia. In tasca aveva una sessantina di sanzioni non pagate per la mancanza del titolo di viaggio e una vecchia carta d'identità che esibiva ai controllori, il suo permesso di soggiorno risulta però scaduto da qualche tempo.

Latest News