Datagate, Zuckerberg si pente davanti alla platea di Capitol Hill

Facebook Tajani Zuckerberg ha riconosciuto la responsabilit

Come scoprire se i propri dati Facebook sono stati trafugati per fini pubblicitari.

Sul fronte della sicurezza dei dati personali, dopo aver accertato che i profili di 87 milioni di persone sono stati condivisi in modo improprio con Cambridge Analytica, Zuckerberg ha ricordato il programma "Data Abuse Bounty" che "premierà le persone che conoscono casi in cui un'app della piattaforma raccoglie i dati per venderli, usarli per truffe o per scopi politici". Una tendenza che è stata confermata anche nel primo giorno di audizioni, in cui Facebook ha chiuso in forte rialzo sulla piazza di New York.

Stasera per il ceo del social seconda audizione davanti al Congresso americano, in commissione al Senato.

Concetti ribaditi oggi alla Camera, dove il fondatore di Facebook ha ammesso che anche il suo profilo risulta tra quelli utilizzati da Cambridge Analytica. "Sì o no?", domanda, e il Ceo ribatte: è un "problema complesso, merita una risposta con più di una sola parola". Ci sarà sempre una versione di Facebook gratuita.

"Credo che sia inevitabile la necessità di alcune regole, ma bisogna fare attenzione" ha detto il fondatore di Facebook.

Da parte sua, la società di consulenza si difende affermando di non avere hackerato Facebook di avere influenzato gli esiti della Brexit e delle elezioni presidenziali americane, ma di avere solo raccolto dati salvo prima ottenere il consenso degli interessati. La sua risposta non ha lasciato spazio a dubbi: "Sì".

La Russia ha bloccato Telegram
Il governo russo ha iniziato a bloccare l'app di messaggistica Telegram , secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa locale Tass .


Cosa sta facendo Facebook per tutelare i nostri dati? Anche se Facebook non vende direttamente i tuoi dati a terzi, fa soldi da questa attività.

Zuckerberg è stato quindi chiamato a spiegare in dettaglio come funziona la raccolta di dati.

Quando Zuckerberg, compito ma come costretto a ingoiare l'esasperazione, gli ha risposto "sono errori differenti, proviamo a non commettere più gli stessi", Catherine Cortez Masto, la senatrice democratica del Nevada, lo ha zittito: "Fatela finita con lo scusarvi e fate in modo che non si ripeta".

Nelle ultime ore si discute sulla questione Facebook a pagamento. "Però ci tenevo a essere esaustivo sotto questo punto di vista". Il CEO ha poi ribadito la mission dell'azienda, "connettere il mondo e avvicinare le persone", e la giustificazione dell'approccio gratuito: "Per farlo, crediamo di dover fornire un servizio che chiunque può permettersi".

Latest News