Grandi chef e 60 produttori, il Lazio è pronto per Vinitaly 2018

La vicepresidente Anna Casini

La vicepresidente Anna Casini

Acqua Dolomia, partner del Movimento Turismo del Vino FGV, parteciperà alla 52.a edizione del VINITALY dal 15 al 18 aprile a Verona. "L'obiettivo è parlare, sottolineando le caratteristiche uniche del nostro terroir, agli stakeholder consolidando mercati come Stati Uniti, Germania e Inghilterra e allargando i nostri orizzonti in Europa ma anche verso nuovi confini, a partire dall'Asia sempre più strategica". In tal senso, la collaborazione che stiamo portando avanti con ICE Agenzia, in particolare sui mercati di Cina e USA, è una modalità operativa che auspichiamo possa coinvolgere sempre più attori in un progetto di logica aggregativa. E poi ancora il Verdicchio Villa Bucci, il Soave Calvarino di Pieropan, il Colline Lucchesi di Valgiano, il Moscato di Saracco. Anche per questa occasione Trenitalia offre ai possessori del biglietto di ingresso, che intendono raggiungere Verona in treno, uno sconto del 30% per i biglietti di prima classe e del 20% per la seconda. Alle 15:00, degustazione a cura delle Strada del vino Lison Pramaggiore, Strada del vino Prosecco, Strada del vino Colli Euganei. Il visitatore che vuole partecipare a questa manifestazione deve spendere 80 euro per un'intera giornata oppure può scegliere l'opzione dell'abbonamento per quatto giorni al costo di 145 euro.

Martedì 17 aprile alle ore 16.15 presso il Palcoscenico Sicilia (Padiglione 2), si parlerà di tutto questo nel seminario degustazione "Pantelleria DOC: i vini vulcanici da viticultura eroica" organizzato dal Consorzio Volontario per la Tutela e la Valorizzazione dei Vini DOC dell'Isola di Pantelleria.

Del Piero contro Buffon: 'Non capisco le sue parole dopo Real-Juve'
Se non hai la sensibilità per capirlo, te ne stai in tribuna con moglie e figli a mangiare le patatine. Sono convinto che tra qualche giorno, sbollita la rabbia , dirà cose diverse sull'arbitro.


"Il tema è quello del confronto del piccolo con il grande - dichiara il regista Domenico Fortunato - racconta la storia di una piccola realtà che si apre al mondo globalizzato, orgogliosa della propria terra e consapevole di produrre qualcosa di pregiato, da proteggere ma allo stesso tempo donare al mondo con il rispetto che si deve a tutte le cose preziose".

Al Vinitaly saranno rappresentanti anche tutti e quattro i frantoi dell'area euganea, ovvero il Frantoio di Cornoleda (Cinto Euganeo), il Frantoio di Valnogaredo (Cinto), il Frantoio Evo del Borgo (Arquà Petrarca) e il Frantoio Colli del Poeta (Arquà Petrarca), che gestirà lo stand e che ha ospitato questa mattina la conferenza stampa di rito.

Latest News