Bernini: "Governo con 5S solo se ci sarà riconoscimento pubblico di Berlusconi"

Quirinale- Consultazioni

Bernini: "Governo con 5S solo se ci sarà riconoscimento pubblico di Berlusconi"

Così si sarebbe infatti espressa la capogruppo alla Camera di Forza Italia.

"Mai un governo con Berlusconi e Forza Italia" hanno ribadito i capigruppo 5 stelle Giulia Grillo e Danilo Toninelli. Da una parte il partito del Cavaliere mantiene la linea dichiarando che parteciperanno al governo solo se tutti, compreso Berlusconi, avranno pari dignità. Staremo a vedere. I forzisti, dal canto loro, avvertono che l'alternativa è "opposizione dura".

"Ma prendiamo atto oggi che ancora una volta Matteo Salvini e la Lega ci propongono lo schema del centrodestra che e' un ostacolo al governo del cambiamento", aggiunge. "Con la Lega c'è sinergia isituzionale" "Con la Lega c'è una sinergia istituzionale che ha permesso di rendere operativo il Parlamento immediatamente".

Atalanta, intervallo finito Senza Ilicic l'attacco contro l'Inter è con Barrow
Abbiamo pressato e creato, poi è chiaro che l'Inter è una squadra pericolosa negli spazi. Sta facendo bene e in poco tempo sta già imparando molto.


Lo scorso lunedì, 9 aprile, sarà ricordato come uno dei giorni più importanti della campagna elettorale 2018, considerato che sia il progetto civico attualmente al governo sia i partiti del centro destra si sono riuniti in due incontri contemporanei a porte chiuse in cui è iniziata ad emergere la strategia generale delle due formazioni. "E' una posizione che io non comprendo". Martina: Pd lavora su temi prioritari. "Il Paese - ha precisato- ha il bisogno di scelte chiare: chi ha prevalso ha il dovere di dire cosa vuol fare senza continuare con i balletti di polemiche pubbliche che nascondono solide intese di occupazione" di incarichi. L'ultimo affondo arriva da Silvio Berlusconi.

Il leader degli azzurri rende merito anche a tutti i candidati del centrodestra che "hanno deciso di mettersi a disposizione dei molisani. O c'è un governo chiaro, che dice chiaramente chi c'è, con i punti di programma che abbiamo ribadito - abolizione della legge Fornero, controllo dei confini, abbassamento delle tasse -, vogliamo nomi e cognomi di chi c'è", ha poi detto il leader della Lega ai cronisti dopo essere uscito dal Quirinale.

Latest News