Di Francesco: dal Barça al derby, siamo fatti per stupire

Roma continuano i preparativi in vista del Derby della Capitale

Roma, adesso la tua Champions è la Lazio

Della formazione non parlo assolutamente, Inzaghi non credo che lo dirà. Schick? Potrebbe giocare lui o Ünder. Dal punto di vista generale è un giocatore che ha qualità straordinarie. Dzeko? Ha delle qualità impressionanti sia tecniche che fisiche che a volte non sfrutta al meglio. Mi auguro che tutto ciò lo ripeta nelle grandi partite, con le grandi squadre, ma anche con quelle squadre, che io ritengo allo stesso livello ed è da qua che passa la nostra crescita, ma che sono considerate meno importanti come blasone.

L'impresa col Barcellona può cambiare la storia? "Col Barcellona abbiamo comunque fatto qualcosa di straordinario, abbiamo avuto una grandissima mentalità: dobbiamo dare seguito nel derby".

Io del Liverpool non ho parlato ancora con la squadra, ci sono tre partite prima. Poi bisogna essere bravi a gestire le partite allo stesso modo.

Mamma di Acquasparta scomparsa nel nulla
I vigili del fuoco di Terni, nella mattinata di venerdì 13 aprile, hanno rinvenuto il cadavere di una donna nel fiume Nera. A denunciare la scomparsa ai carabinieri, un paio di giorni dopo il fatto, era stato il marito della 52enne.


Defrel e Perotti in che condizioni arrivano alla sfida? Perotti ci auguriamo di metterlo dentro contro il Genoa o con la Spal, più facile la seconda, questa è la speranza. Spero possa ripetere prestazioni del genere. E' un grandissimo valore aggiunto, può essere ripresentato domani, potremmo tornare al 4-3-3. Ora lo deve fare sempre. Dzeko, Nainggolan, Florenzi, Manolas, vanno tutti schierati, ma ovviamente attenzione ai tre terribili della Lazio che vanno ugualmente mandati in campo: Immobile, Luis Alberto, Milinkovic-Savic. "Lo abbiamo dimostrato martedì con la prestazione che abbiamo fatto, ma venivamo dalla partita con la Fiorentina". Sarà fondamentale l'aspetto mentale.

La fisicità è un fattore importante per questa squadra? Non dobbiamo pensare che abbiamo battuto il Barcellona anche se dobbiamo cullare l'entusiasmo che ha suscitato la rimonta, rimettendo in campo la stessa determinazione, la cattiveria agonistica e il desiderio di vincere visti contro i blaugrana. La Lazio in Europa dava la sensazione di avere in mano la gara. Ha davanti un giocatore bravissimo ad attaccare la profondità, noi dobbiamo stare veramente attenti. "La Lazio è la squadra più brava a mandare in porta i propri giocatori".

Era dal 1983/84 che la Roma non raggiungeva le semifinali di Champions e con la novità dei social c'è stato grande riscontro anche li. Mi auguro di essere avvantaggiato in questo senso, ma credo non sarà così. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest News