SBK Aragon, Sykes verso il record di pole

Le due Ducati di Marco Melandri e Chaz Davies in pista durante il weekend di Buriram della Superbike

Le due Ducati di Marco Melandri e Chaz Davies in pista durante il weekend di Buriram della Superbike

Il pilota Ducati riesce a spuntarla sul connazionale Jonathan Rea, trionfatore nella giornata di ieri e secondo classificato in Gara 2.

Al termine delle dichiarazioni di rito, rispondendo ad una domanda circa quanto accaduto a Xavi Forés (era in testa alla gara quando è scioccamente scivolato in terra), Davies ammette che il pilota spagnolo è la grande rivelazione dell'anno, completando la rosa dei piloti che, per il momento, sembrano poter lottare per sottrarre lo scettro a Johnny "the king" Rea: "In questo momento Xavi sta guidando veramente in modo fantastico, è consistente ed è lui il quarto uomo di questo campionato al posto di Sykes". L'inizio è stato tutto dell'idolo di casa Xavi Fores, che al quinto giro si è portato in testa, davanti a Melandri e Rea, mentre Davies rimontava e si liberava delle due Yamaha di VdMark e Lowes, tra le quali si infilava la rivelazione Rinaldi. Un giro più tardi è il nordirlandese ad andare largo nel settore centrare, permettendo a Davies di conquistare la vittoria. Chaz Davies (Gbr) 77 4.

Al via Melandri tiene la pole, mentre Rea sale al 5° posto, con Davies che incespica un po' ed è costretto alla rimonta, da subito.

In Italia per ridurre le disuguaglianze occorre la patrimoniale
Secondo l'Istituto con sede a Parigi uno dei modi per ridurre il gap sarebbe l'introduzione della tassa patrimoniale . "La patrimoniale può ridurre le disuguaglianze sociali , anche l'Ocse lo sostiene".


Ottimo debutto nella massima categoria con lo Junior Team per Michael Ruben Rinaldi, che ha disputato la prima metà di gara ai margini delle prime cinque posizioni per poi chiudere all'ottavo posto: "Sono contento di questa prima gara - ha spiegato - Fino a metà ero attaccato ai primi cinque ed avevo un passo in linea con quello dei migliori".

Si confermano competitive le Yamaha: Lowes 4° precede Van der Mark 5°. Si è ripresentato il problema che l'ha condizionato nel fine settimana thailandese di Buriram. Podio che non subisce scossoni, dunque, mentre quarta posizione per Lowes davanti a van der Mark e Sykes che chiude in extremis davanti a Rinaldi. Marco Melandri (Ita) 80 3. Alla fine è stato Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti Racing) a spuntarla sul gruppo, con altri tre piloti a meno di un secondo. I tre spingevano forte, vicino al limite, tanto che Melandri stabiliva il giro veloce della gara al a due giri dalla fine, ma in seguito perdeva terreno nei confronti di Davies e Rea. Si arriva all'ultimo giro con Melandri che molla la presa di colpo e lascia fuggire i primi due.

Nelle retrovie, c'è stata un'avvincente battaglia per la nona posizione, che garantiva una posizione privilegiata alla partenza di Gara 2 di domani. Proprio quest'ultimo disputa una gara sontuosa fino a 10 giri dalla fine quando perde l'anteriore all'ingresso dell'ultima curva dicendo addio ai suoi sogni di gloria.

Latest News