Juventus-Sampdoria, Allegri: "Buffon? Facile giudicare dall'esterno. Parlerò con Allegri…"

Juventus Allegri

Massimiliano Allegri

"Dopo la partita di Madrid è stata una grande risposta da parte della squadra". Ecco le sue dichiarazioni.

Se non è la fuga decisiva, poco ci manca, ma il tecnico bianconero prevedibilmente tiene basso il profilo a una settimana dallo scontro diretto e anzi scherza sulla mossa che ha cambiato la partita contro i blucerchiati, l'ingresso di Douglas Costa, autore di tre assist, per l'infortunato Pjanic: "Dobbiamo ringraziare Pjanic che si è fatto male perché magari in quel momento non avrei cambiato..." Fondamentalmente la Juve, segnato lo 0-3 e con ancora mezz'ora di partita da giocare, penso che dovesse cercare con insistenza il 4° gol, cosa che non ha fatto. "Un match che meritava di andare avanti altri 30 minuti". "Ora tocca rifarsi in campionato". Bisogna rimanere lì perchè il Napoli non molla. Come riporta Goal.com, Allegri ha aggiunto:"Abbiamo la possibilità di entrare nella storia della Juventus conquistando Scudetto e Coppa Italia". Per Buffon, Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini e Marchisio sarebbe il settimo scudetto. Giocatori straordinari tutti dopo Madrid, dopo le energie fisiche e mentali spese, ci voleva gara attenta. All'andata venivamo da partita in cui si vinceva ma incassavamo tanto. Gigi per vent'anni è stato un esempio per quello che deve essere un uomo dentro e fuori dal campo. Per una volta, vista la situazione complicata, lo si può capire ed io non lo condanno. Oltre al rigore, non gli è stato permesso di pagare il rigore. Fuoco di fila su Buffon: "Nelle situazioni bisogna trovarsi".

E aggiunge: "Sfido qualunque persona al mondo a non avere una reazione altrimenti ci vorrebbe un corso di psicologia per chi non ha una reazione". Avete presente gli imprevisti, a Monopoli? "Con una sola sostituzione bisognava dare un solo minuto di recupero".

Vazquez punge: "Invidiosi delle 8 semifinali del Real Madrid"
Se ne sta discutendo più in Spagna che in Italia di questo. "Ma e' colpa dell'invidia che generiamo e con cui dobbiamo convivere". "Credo che ci sia molto anti madridismo e che dia molto fastidio vedere il Real in semifinale per otto anni consecutivi, la gente è felice dei nostri insuccessi".


"Domani tornano Dybala e Cuadrado titolari". Sarà decisivo per la lotta al titolo. "Sul rigore non mi esprimo ma ha sbagliato il recupero". "Non ho ancora incontrato Agnelli".

Infine, sul futuro: "Partite come quella di mercoledì sera ti danno più stimoli, per vincere e fare il massimo". Il riposo? Lo prendo dal 20 maggio alla ripresa degli allenamenti. sono ancora giovane e voglio allenare.

Latest News