Siria, tv annuncia nuovo attacco ma fonti militari smentiscono

Credit Afp

Credit Afp

L'obiettivo sarebbe stato invece la base aerea Shayrat di Homs. Il Pentagono, da parte sua, ha smentito ogni coinvolgimento degli Stati uniti e dei suoi alleati, pochi giorni dopo il raid mirato compiuto da Stati uniti, Francia e Gran Bretagna su presunte installazioni militari chimiche del regime. Dalle 4.42 alle 6.10 dell'ora di Roma sono stati lanciati oltre 100 missili in Siria, la maggior parte dei quali sono stati abbattuti dalla difesa aerea siriana. Funzionari russi e siriani "hanno informato la squadra che ci sono ancora problemi di sicurezza da risolvere prima che la missione possa essere operativa".

Ciclista investito e ucciso sulla Marina di Ragusa Donnalucata
Sul posto polizia stradale, carabinieri e l'ambulanza del 118 , ma i soccorsi si sono rivelati inutili. La donna alla guida della macchina, invece, è stata trasportata in ospedale in stato di shock.


La difesa anti-aerea siriana ha reagito a missili entrati nello spazio aereo di Homs, in direzione dell'aeroporto Al Shayrat alla periferia della città. Ma nelle stesse ore i rappresentanti del ministero dell'Informazione siriano scortavano a Douma Robert Fisk, giornalista-incona britannico che in questa guerra ha più volte preso posizione per Damasco. Un altro falso allarme, secondo il quotidiano israeliano Haaretz, sarebbe stato segnalato vicino ad Aleppo.

Latest News