Furto al Conad di Patti: la Polizia ha identificato gli autori

Furto alla Conad, gli arresti diventano 3

Due catanesi, e un complice, arrestati per furto in un supermercato a Patti

Indagini del personale della polizia di Patti hanno permesso di fare luce su un furto commesso l'11 marzo scorso in un supermercato, che aveva fruttato ai banditi un bottino di circa 33 mila euro. Si tratta dei catanesi Salvatore Campisi, 30 anni, e di Salvatore Militello, di 64. L'attività di indagine, condotta sapientemente e in tempi ristretti dai poliziotti diretti dal vice questore aggiunto Giuseppina Interdonato ha dimostrato un piano d'azione studiato nei minimi particolari e messo a punto da un gruppo criminale già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi. Quando i due sono entrati in azione, il supermercato era chiuso; hanno danneggiano la porta d'ingresso, manomesso e disattivato i sistemi di videosorveglianza, aperto le due casseforti con l'uso di fiamma ossidrica, impossessandosi, oltre che del denaro, anche di quello presente nelle casse. Grazie alle immagini estrapolate dalle telecamere vicine al supermercato, sono state individuare due auto, dalle cui targhe si è risaliti ai proprietari e: Campisi e Militello.

Decisive le attività di: intercettazione tanto telefonica quanto ambientale; analisi dei tabulati; osservazione dei malfattori nel territorio catanese. Emergeva, altresì, dalle telefonate captate successivamente, la pregressa conoscenza degli indagati fra loro e la dedizione ad attività illecite finalizzate alla commissione di delitti contro il patrimonio.

Alitalia, Calenda: "Vendita rinviata, trattativa a nuovo governo"
Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto sulla proroga di sei mesi delle procedure per la vendita di Alitalia . Le condizioni in cui si trova Alitalia oggi sono tali per cui "non ci interessa per niente".


Gli uomini del Commissariato P.S. di Patti, con la collaborazione delle Squadre Mobili delle Questure di Messina e Catania, hanno eseguito, nelle prime ore di questa mattina, un'ordinanza applicativa di misure cautelari in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Patti, su richiesta di quella Procura della Repubblica, a carico di due uomini originari di Catania.

Latest News