Spari a Napoli, ucciso 19enne

Spari a Napoli, ucciso 19enne

Spari a Napoli, ucciso 19enne

Napoli, Qualcuno lo ha tradito, avvisando i killer della sua presenza in strada. Il ragazzo aveva 19 anni ed era agli arresti domiciliari per droga, era ritenuto dagli investigatori vicino al clan D'Amico del Rione Conocal, smantellato nell'estate de 2016 da oltre 60 attesti. E ha cominciato a correre per cercare riparo. Tragedia a Napoli: Emanuele Errico freddato a colpi di pistola, indagini in corso dei carabinieri. Il 19enne e' stato trasportato all'ospedale Villa Betania dove e' deceduto poco dopo.

Sentenza choc in Spagna,stupro di gruppo è solo 'abuso' dimensione font +
Dopo averle sottratto il cellulare , la ragazza viene infine lasciata nuda e sola nell'androne. Successivamente, accompagnata dal genitore, la diciottenne ha denunciato lo stupro .


Emanuele Errico, di 19 anni, è stato ucciso in un agguato a Napoli, poco prima delle ore 20 in via al Chiaro di Luca, al rione Conocal. Il più giovane è morto. Anche il 30enne ferito che si trovava in compagnia del 19enne ha precedenti per droga. Il 30enne ha invece riportato una ferita alla gamba sinistra. I "tatuati", i De Micco, sono stati decimati dagli arresti effettuati nei mesi scorsi e hanno perso il controllo dell'area. I carabinieri che stanno indagando sull'agguato stanno effettuando una serie di controlli in tutta la zona e stanno interrogando familiari ed amici.si vuole capire se Errico avesse appuntamento con qualcuno. e per questo che si stanno controllando le sue chat, le telefonate ed eventuali messaggi.

Latest News