Grillo rilancia il referendum sull'euro: "Gli italiani devono esprimersi"

“Insomnia” di Beppe Grillo al Teatro Massimo di Pescara

Grillo rilancia il referendum sull'euro: "Gli italiani devono esprimersi"

"Oggi Grillo torna al referendum sull'Euro".

In un'intervista al mensile francese Putsch, il fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, rilancia la necessità di indire un referendum sull'Euro. E anche questa nuova chiacchierata sembra destinata a fare scalpore in Italia.

Poi Grillo attacca: "Oggi siamo nella post-democrazia". Al settimanale Journal du Dimanche, il fondatore del M5s aveva detto che nel mondo "ci vogliono più uomini forti", che servono più Trump e Putin: "li considero un vantaggio per l'umanità".

La partita sulla formazione del governo si sposta ora sul braccio di ferro tra i grillini, che chiedono di andare subito a elezioni. "Non permetteremo di continuare a distruggere il Paese". Peccato che il testo fosse sempre lì, a disposizione di chiunque avesse una connessione internet e, alla peggio, un dizionario di francese.

Marchionne: "La Ferrari è in una condizione fenomenale"
Poi ci sono ancora sviluppi in corso che si vedranno più avanti nella stagione: è importante che Ferrari torni vincitrice in F.1". Bisognerà attendere la prima metà di settembre per il Capital Market Day di Maranello .


In mezzo a perle come "Sono un utopista, sogno". Ci stiamo muovendo verso l'autonomia e l'indipendenza, nonché il federalismo del pensiero, delle energie, dei flussi e delle politiche, e della democrazia in particolare. "Dovremmo avere - ha continuato - un'Europa delle regioni su scala mondiale. Penso a un'Europa del genere, perché ciò che è accaduto finora mi lascia in dubbio".

Secondo Grillo "ci sono due economie... quella del Nord e del Sud". E noi italiani siamo nel sud. "Ho proposto un referendum per la zona euro e voglio che il popolo italiano si esprima". Le persone sono d'accordo? C'è un piano B? "Bisogna uscire o no dall'Europa?". Cosa è andato storto in questi anni? Per Grillo "c'è stato un golpe alla rovescia. Si e' utilizzata la democrazia per distruggerla" perche' "a causa dei una legge elettorale ci siamo ritrovati - lo sapevamo gia' - in un'impasse". La legge è stata decisa per impedirci di governare. "Non lo so, ma la democrazia dovrebbe consentire a chi prende più voti di governare". "Noi, non vogliamo governare, desideriamo dare alle persone i mezzi per essere rappresentati". Vuoi fare un ponte, una pista ciclabile, un asilo nido?

Intanto, mentre il Pd si dice disponibile ad appoggiare un governo di responsabilità nazionale, il M5s ribadisce il suo 'no'. 'Sì' o 'No'. Se ci vengono dati i mezzi per farlo, non abbiamo bisogno di potere.

Latest News