M5s, Di Maio chiede voto a giugno, no nuova legge elettorale

"Non esiste tregua nei confronti dei traditori del popolo, questo deve essere chiaro".

"Nel centrodestra la condizione che avevano posto era che il Presidente del Consiglio andasse al centrodestra e che dovessimo accettare Berlusconi in coalizione - scrive il leader 5 Stelle - Sul lato Pd, Martina & co. non hanno mai posto nessun veto su me Presidente del Consiglio". "Se il governo di tregua nasce è perché Salvini si è alleato con il Pd". "In questi giorni è emerso chiaramente che sia Berlusconi e Renzi, sia Renzi e Salvini si sono sentiti in tutto questo periodo per sabotare qualsiasi possibilità di far andare al governo il Movimento 5 Stelle".

DIRETTORI TG - "Nelle ultime ore abbiamo saputo che sono di nuovo partite le richieste ai Tg Rai di fare servizi contro di noi - scrive Di Maio nella mail - Negli ultimi 50 giorni ci avevano trattato con i guanti bianchi perche' avevano paura che andassimo al governo e sostituissimo i direttori".

Roman Polanski e Bill Cosby espulsi dall'Academy dopo le condanne per molestie
Prima di Cosby e Polanski , era stato espulso il produttore Harvey Weinstein , accusato di molestie da numerose attrici. Allo stesso modo Polanski conserverà la statuetta vinta nel 2003 come miglior regista per il film 'Il Pianista' .


Elezioni subito quindi, e secondo il numero uno del M5S, sarebbe possibile già tornare alle urne il prossimo 24 giugno: "Al voto il prima possibile. Con buona pace del famelico e scomposto arrivismo di Di Maio", scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. E credo che anche lui riconoscerà tutti gli sforzi che abbiamo fatto per realizzare il primo governo del cambiamento. "Aspettiamo cosa deciderà il Quirinale".

"Ma adesso basta - scandisce - Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto in questi giorni. E lo spirito che ha animato le nostre battaglie crescera' sempre di piu'", rimarca il capo politico del M5S. L'ultimo confronto aperto con gli eletti risale solo a una settimana fa, quando ha convocato un'assemblea congiunta durante la quale ha illustrato l'apertura al Partito democratico. "Poi però è andato in tv e ha rotto tutto, prima della direzione del Pd". "Hanno confermato che non hanno la volonta' politica di fare gli interessi dei cittadini". "Beppe Grillo addirittura torna a proporre referendum sull'Euro e accusa gli altri partiti di Colpo di Stato per la legge elettorale, dimenticando che grazie al Rosatellum i Cinque Stelle hanno preso il 36% dei seggi, nonostante si siano fermati al 32% dei voti. A chi non ha mai concretizzato una promessa elettorale questo era insopportabile".

Latest News