Roman Polanski e Bill Cosby espulsi dall'Academy dopo le condanne per molestie

Bill Cosby

Oscar, Polanski e Cosby espulsi dal board

Lo ha comunicato la stessa organizzazione, che tra le altre cose si occupa della cerimonia degli Oscar. L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha deciso di cacciare Bill Cosby e Roman Polanski in seguito agli scandali sessuali che li hanno travolti. L'evento inoltre non sarebbe isolato, e il regista franco-polacco sarebbe inoltre indagato per un altro stupro avvenuto nel 1972 in Svizzera, a Gstaad, sempre ai danni di una ragazzina minorenne. Quelle di Cosby e Polanski sono solo le ultime due teste a cadere sull'onda del movimento #MeToo, che ha incoraggiato centinaia di donne a farsi avanti e a denunciare gli abusi subiti, in particolare nell'ambiente di lavoro, da parte degli uomini. Prima di Cosby e Polanski, era stato espulso il produttore Harvey Weinstein, accusato di molestie da numerose attrici. Il produttore ha tuttavia mantenuto l'Oscar vinto nel 1999 con Shakespeare in Love. Allo stesso modo Polanski conserverà la statuetta vinta nel 2003 come miglior regista per il film 'Il Pianista'. Allo stesso tempo, istituzioni accademiche come Yale University e Temple University hanno revocato all'attore la laurea ad honorem.

Quest'anno non sarà assegnato il Nobel per la letteratura
Altri hanno però affermato e concluso che l'Accademia non sarebbe stata in grado di presentare il premio. Sarà la prima volta dalla guerra del 1943 che il prestigioso premio non viene distribuito.


In un comunicato, l'Academy ha detto che Cosby e Polanski "non sono eticamente idonei" a far parte dell'organizzazione che ha scelto di continuare "a incoraggiare standard etici che sostengono i valori del rispetto della dignità umana".

Latest News