Pedofilia, un abuso su un minore ogni 72 ore

Un abuso su minore ogni 72 ore. Ecco i numeri di Telefono Azzurro

5 maggio: Giornata nazionale contro Pedofilia e Pedopornografia

Nel 2017, ogni 72 ore circa si è verificato un caso di abuso sessuale su minore, in 4 casi su 10 la vittima ha meno di 10 anni e quasi 3 su 4 sono bambine.

Caffo, responsabile di Telefono Azzurro, ha dichiarato all'Agenzia Vista: "noi ci siamo ma anche istituzioni facciano passo avanti In occasione della giornata contro la Pedofilia il Telefono Azzurro ha organizzato un convegno al Tempio di Adriano a Roma". Dati che mostrano un quadro stabile rispetto al 2016 e al 2015, nonostante, evidenzia la onlus, "si tratta di un fenomeno fortemente sottostimato, del quale è difficile fornire una fotografia strettamente realistica".

Tra queste, il sexting - l'invio di contenuti sessualmente espliciti attraverso e-mail o chat - il sextortion - il forzare qualcuno a inviare video o immagini sessualmente espliciti - il grooming - adescamento online - fino al "live distant child abuse", cioè la condivisione in live-streaming di video pedopornografici. Spesso gli abusi avvengono online ogni 7 minuti una pagine web mostra immagini di bambini abusati sessualmente.

Russia, leader opposizione Navalny arrestato a manifestazione
Centinaia di manifestanti vennero arrestati e molti di loro vennero condannati a pene fino a cinque anni di carcere. A Krasnoyarsk ci sono stati tafferugli con le forze di sicurezza che hanno fermato alcuni attivisti.


A volte l'abuso si verifica all'interno di contesti come quello scolastico, sportivo o religioso, o, addirittura presso associazioni. Nel 2017 sono stati individuate 78.589 pagine web contenenti immagini di abuso sessuale su minori, oltre la metà delle vittime ha 10 anni, nel 40% dei casi l'abusante è conosciuto online. "Questo vuol dire che dobbiamo formare gli adulti, gli educatori, a cogliere segnali precoci e saper aiutare le vittime, trovare modalità di ascolto protette". Nell'ultimo anno, inoltre, sono pervenute alla linea di ascolto 114 'Emergenza infanzia' 1.250 segnalazioni di contenuti pedopornografici presenti su internet e sui media, e 23 situazioni di incitamento alla pedofilia.

Ciò che si può fare, dunque, è orientarsi per esempio a partire dai dati della linea 114 Emergenza Infanzia attivata dall'associazione. Il Servizio è accessibile da parte di chi voglia segnalare situazioni di emergenza, rischio e/o pregiudizio riguardanti l'infanzia e l'adolescenza.

Ma "la minaccia crescente sembra arrivare dal web e dalle nuove tecnologie, che offrono ai predatori delle Rete la possibilità di celarsi dietro l'anonimato o una falsa identità, a danno di bambini e adolescenti, dando origine a nuove forme di abuso". Coinvolgendo bambini e adolescenti nell'ideazione dei progetti e ascoltando sempre la loro voce.

Latest News