L'omeopatia ha effetti scientificamente dimostrati? | Dottore, ma è vero che... ?

Chiudi
   Apri

Chiudi Apri

Dal punto di vista legislativo inoltre l'omeopatia "è definita come metodo diagnostico e terapeutico, basato sulla "legge dei simili", che afferma la possibilità di curare un malato somministrandogli una o più sostanze in diluizione che, assunte da una persona sana, riproducono i sintomi caratteristici del suo stato patologico", per questa motivazione pertanto, l'omeopatia costituisce atto sanitario, riservata all'esclusiva competenza e responsabilità professionale del medico chirurgo, dell'odontoiatra, del veterinario e del farmacista, secondo alle rispettive competenze professionali.

La Fnomceo, la Federazione degli Ordini dei Medici [VIDEO] ha divulgato un documento redatto dal Dottor Salvo di Grazia, una scheda informativa con la quale spiega che dopo svariati studi tenuti fino ad oggi sulle cure omeopatiche, nessuna patologia o disturbo fisico è migliorato grazie alla loro somministrazione. Unisce senza subbio la consapevolezza di un principio a base neurofisiologico e che si siano riscontrati effetti anche su bambini e su animali.

Da tempo poi si discute anche sul così detto effetto placebo, ossia il miglioramento lieve o più intenso (in alcuni casi, anche una totale guarigione) delle condizioni di un paziente strettamente legate alla grande fiducia nel potere curativo riposta dallo stesso nei confronti delle terapie e delle cure da questo messe in atto, cure che il più delle volte prevedono l'assunzione di farmaci in realtà inerti privi di alcun principio attivo specifico per la patologia da trattare.

Gli eventuali benefici delle cure omeopatiche "potrebbero essere facilmente spiegabili con l'effetto placebo, con il normale decorso della malattia o con l'aspettativa del paziente".

Inter, l'esito degli esami a Miranda: in campo contro la Lazio?
Questa mattina lo staff medico dell'Inter valuterà le condizioni di Miranda e deciderà se sottoporre o meno il giocatore agli esami.


Quanto alla sicurezza della omeopatia, essendo questa una terapia basata su sostanze in quantità infinitesimali o inesistenti non si registrano rischi di effetti collaterali o pericolosi, ma "sono comunque riportati eventi avversi gravi dovuti a errori di fabbricazione o contaminazione".

Ricordiamo che "In Italia l'omeopatia può essere praticata solo da medici chirurghi abilitati alla professione". Secondo gli i detrattori dell'omeopatia, vari medici, studiosi e scienziati a partire da Silvio Garattini del Mario Negri, quei lavori scientifici non sarebbero attendibili ai fini della dimostrazione dell'efficacia della pratica. Del resto nella nuova scheda online si sostiene che "in ogni caso, il medico deve specificare che il prodotto non agisce su basi scientificamente provate e raccogliere il consenso da parte del cittadino, secondo quanto prescritto dall'articolo 15 del Codice di Dedontologia medica".

Insomma, l'annoso dilemma se dell'omeopatia ci si possa fidare o meno non sembra destinato a trovare soluzione.

Latest News