Bari, prostituzione minorile davanti allo stadio San Nicola: altri tre arresti

Attendere un istante stiamo caricando il video

Attendere un istante stiamo caricando il video

I tre arrestati, il cui fermo è avvenuto questa mattina, hanno 46, 51 e 58 anni: i primi due sono stati posti agli arresti domiciliari, mentre l'ultimo è finito in carcere.

Bari, prostituzione minorile vicino allo stadio San Nicola: 3 arresti. Il 12 marzo scorso è toccato a due anziani responsabili di aver intrattenuto rapporti sessuali, in cambio di pochi euro, con un ragazzino rom di 13 anni.

Mps torna all'utile nel primo trimestre. Balzo dei titoli
Al netto delle componenti non ricorrenti, l'utile netto del primo trimestre del 2018 si è attestato a 121 milioni di euro . Il buon risultato è stato ottenuto da un calo dei costi, che sono scesi dell'8,7%, attestandosi a 573 milioni di euro .


I ragazzini (sesso maschile o femminile) che si prostituivano, erano quasi sempre provenienti da famiglie molto povere, che si prostituivano per portare a casa pochi spiccioli. Tramite l'adozione di tecniche investigative classiche, svolte tramite intercettazioni telefoniche, perquisizioni e sequestri presso il domicilio degli indagati, servizi di sorveglianza dinamica ed escussioni testimoniali, associate all'analisi forense dei dispositivi informatici da parte di Consulente tecnico esperto nominato dalla Procura, sono state documentate intense attività di procacciamento di minori con l'utilizzo dei social network in circuiti selezionati, i cui appartenenti erano accumunati dalla medesima devianza sessuale.

Il servizio de "Le Iene" andato in onda il 19 marzo 2017 mostrava scene di adescatori e minorenni appartati nelle aree di parcheggio dello stadio. Gli arresti sono stati eseguiti dai carabinieri nell'ambito di una più ampia indagine della Procura di Bari su un presunto giro di prostituzione minorile che nei mesi scorsi ha portato ad altri tre arresti. "Le indagini proseguiranno - concludono gli investigatori baresi - per approfondire tutti gli spunti investigativi raccolti dall'analisi dei reperti informatici e dei messaggi e foto scambiate tramite i social network".

Latest News