Calciomercato Napoli: tutti vogliono i calciatori azzurri e Sarri

Calciomercato Napoli: tutti vogliono i calciatori azzurri e Sarri

Calciomercato Napoli: tutti vogliono i calciatori azzurri e Sarri

"Pensavo fosse l'anno buono per il Napoli, non mi aspettavo questo epilogo".

Su Sarri. "Ringrazio Sarri per come ha fatto giocare il Napoli, ma in questo momento non è ancora un allenatore vincente -ha dichiarato De Napoli-".

Lazio, Tare chiarisce la polemica su De Vrij. Poi sula Champions
Il nostro obiettivo è sempre stato quello di andare in Europa, poi siamo andati anche oltre e ora vogliamo andare fino in fondo. In particolare sulla questione mercato riguardante De Vrij :"Io mi sarei comportato in maniera diversa".


"Certi episodi possono spostare, i soldi fanno anche una componente tecnica della squadra alla fine incidono". Sullo sfondo restano le piste che portano ad Ancelotti (costi elevati), Benitez (ritorno difficile), Conte (piace al presidente, ma è bloccato dal Chelsea) e Fonseca dello Shakhtar, tutte ipotesi che stuzzicano la fantasia dei tifosi ma si scontrano con difficoltà logistiche non di poco conto. Le coppe sono state il punto debole della gestione Sarri: "Mi stupisce positivamente che all'epoca mia fui scorticato vivo per essere uscito dalla coppa campioni, ora c'è un consenso popolare pur non avendo vinto niente". Oggi Sarri ammette: "Il contraccolpo c'è stato". Se il ciclo è finito lo deciderà la società, se non si terranno sei, sette giocatori allora vorrà dire che è finito. Se per voi sono gare inutili, io sono un pazzo scatenato e ci tengo anche a quelle: "questa squadra deve superare 90 punti e lotterò per questa soddisfazione". Se tutto questo finisce, io voglio un ricordo per la vita. 50%?

"Il presidente mi ha dato un'esperienza straordinaria, sarò grato in eterno per questo". Senza quei due infortuni pesanti qualcosina in piu' si poteva fare. "La squadra oggi ha fatto due errori in fase difensiva, ma mi è piaciuta per il palleggio". "Abbiamo fatto qualcosa di straordinario, però se spezzetti il campionato e vai alla trentacinquesima, ti accorgi che, togliendo le differenze di orario, dal 43′ di Inter-Juventus al 5′ di Fiorentina-Napoli, siamo passati dal possibile sorpasso alla consegna dello scudetto". Non mi è piaciuto non vincere, ma l'aspetto mentale mi è piaciuto. Altro titolarissimo con clausola appetibile è Dries Mertens, che piace molto in Premier al pari di Koulibaly, Hysaj e Jorginho, guarda caso altri tre uomini fedeli a Sarri e che proprio sotto la sua gestione sono migliorati esponenzialmente negli ultimi tre anni.

Latest News