L'emozione del Red Carpet, la corsa di Benigni e l'accoglienza del pubblico

L'emozione del Red Carpet, la corsa di Benigni e l'accoglienza del pubblico

L'emozione del Red Carpet, la corsa di Benigni e l'accoglienza del pubblico

Al Festival di Cannes 2018 tra i grandi protagonisti del weekend c'è stato il primo film italiano in Concorso. Un'acclamazione che ha commosso la sorella della regista 36enne, l'attrice Alba Rohrwacher, tra le interpreti della pellicola, e un apprezzamento che può risultare di buon auspicio in vista della cerimonia di premiazione di sabato 19 maggio. Subito dopo, sul tappeto rosso era arrivato il cast di Lazzaro felice.

Il film, liberamente ispirato alla storia vera della Marchesa Alfonsina De Luna, interpretata da Nicoletta Braschi, è stato descritto da Alice Rohrwacher come "un manifesto politico sulla storia degli ultimi cinquant'anni di Italia".

La decisione di Trump di trasferire l'ambasciata americana a Gerusalemme procede
Una manifestazione che giunge a poche ore dal trasferimento da Tel Aviv proprio a Gerusalemme dell'ambasciata degli Stati Uniti. Gli inviti partiti dal ministero degli Esteri sono stati circa 800: 86 erano per i diplomatici e 33 hanno accettato .


Insieme a lei, ad accompagnarla, c'era anche il marito Roberto Benigni, che si è amichevolmente intrattenuto col direttore artistico di Cannes Thierry Frémaux prima della prèmiere ufficiale del film e, con la consueta esuberanza, anche con i fotografi. Anche per lei è difficile trattenere l'entusiasmo in seguito ai tanti applausi: "Sono grata ad Alice per avermi affidato il ruolo dell'antagonista e mi piace che questo personaggio continui a esistere anche quando nel film non si vede più".

Latest News