Rottamazione delle cartelle agli sgoccioli

Rottamazione cartelle 2018 scadenza domanda

Rottamazione cartelle: gli interessi saranno meno cari

Dall'Agenzia fanno sapere che la rottamazione può essere perfezionata anche sul conto per alcune delle cartelle.

Rottamazione cartelle 2018: quali cartelle rottamare?

Al contrario, possono accedere alla "nuova" rottamazione i contribuenti non ammessi alla precedente definizione agevolata perché non in regola con i pagamenti delle rate scadute al 31 dicembre 2016, dovute a seguito di un piano di rateazione al 24 ottobre 2016. La domanda di rottamazione congela automaticamente i procedimenti esecutivi sul creditore a partire dalla data di presentazione della richiesta e durante tutta la procedura. Il beneficio decade però nel momento in cui non venga rispettata una scadenza di pagamento.

Se si decide di aderire alla definizione agevolata, bisognerà presentare all'Agenzia una domanda corredata da documento di identità e dalla dichiarazione sostitutiva per le richieste in proprio o in rappresentanza di terzi. Per quanto riguarda invece la possibilità di consultare online il prospetto informativo con i carichi definibili in via agevolata, il contribuente potrà accedere al modulo di richiesta in area pubblica del portale di Agenzia delle entrate-Riscossione entro le ore 9 del 14 maggio, mentre in area riservata si potrà consultare il prospetto entro le ore 23.59 del 15 maggio.

Inter ko con Sassuolo, Spalletti dice quasi addio alla Champions
Loro ci hanno messo in difficoltà con le verticalizzazioni costanti per le punte e con i movimenti dei quinti di centrocampo. Una rimonta ogni secondo sempre più lontana, non impossibile nei presupposti, ma privata sul nascere da errori sotto porta.


Cartelle esattoriali: tagliati gli interessi di mora al 3,01% dal 15 maggio 2018 Comunicato stampa ufficiale dell'Agenzia delle Entrate del 10 maggio 2018 Cartelle esattoriali: tagliati gli interessi di mora al 3,01% dal 15 maggio 2018 Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 10 maggio 2018 in materia di interessi di mora sulle cartelle di pagamento Cartella esattoriale: novità sugli interessi di mora.

Tornando alla fase operativa, depositata la domanda, l'Agenzia comunicherà al contribuente se l'istanza è stata accettata o meno indicando le ragioni dell'eventuale rigetto. La risposta arriverà entro fine giugno per le cartelle del 2017 ed entro il 30 settembre per quelle relative al periodo 2000-2016.

La sezione successiva presente nel modulo, riferita all'identificativo del carico, deve essere compilata solo se si vuole aderire alla rottamazione esclusivamente per alcuni dei debiti contenuti nelle cartelle di pagamento indicate nel precedente riquadro. Riprenderà quindi a pagare il debito pre-rottamazione. Possono rottamare le cartelle i contribuenti con debiti affidati alla riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017. Si potrà pagare via banca, Poste, Tabaccai convenzionato con Banca 5 spa, Lottomatica e Sisal. In alternativa, si può indicare l'indirizzo di posta elettronica certificata.

L'Agenzia delle Entrate fissa annualmente in base al dlgs 159/2015 i tassi di interesse che si applicano a versamento, riscossione e rimborsi di ogni tributo. "Nella classifica per regione, il Lazio è in testa con circa 77mila domande presentate, seguita dalla Lombardia (circa 58mila) e dalla Campania (quasi 47mila)", spiega una nota dell'Agenzia.

Latest News