Cagliari, Joao Pedro rischia 4 anni di stop

Cagliari, Joao Pedro rischia 4 anni di stop

Cagliari, Joao Pedro rischia 4 anni di stop

Il Tribunale nazionale antidoping ha inflitto sei mesi di squalifica a Joao Pedro, fantasista brasiliano del Cagliari risultato positivo all'idroclorotiazide, un diuretico vietato dal regolamento trovato nelle urne del giocatore nell'esame antidoping dopo i match di campionato contro Sassuolo e Chievo. Sei mesi di squalifica per Joao Pedro.

"Ero sicuro sin dall'inizio di non aver fatto niente".

Il Cagliari non potrà contare su Joao Pedro nella prossima decisiva sfida per la salvezza in programma domenica prossima alla Sardegna Arena contro l'Atalanta.

Governo, Di Maio: ''Oggi giornata decisiva''
Riassumendo, " Matteo Salvini non sarà mai di ostacolo alla nascita di un governo e so di poter contare su di voi". Lui e l'alleato terranno le bocche cucite, forse per evitare di farsi qualche sgambetto reciproco.


Una pena che può in qualche modo essere considerata leggera per l'attaccante 26enne, visto che la Procura Antidoping aveva chiesto una squalifica di 4 anni. Spero non incappi più in comportamenti come questo.

"Hanno creduto che non c'è stata malafede da parte mia, per me già questa è una vittoria - aggiunge il 26enne brasiliano -". Il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, accetta la condanna inflitta dal Tribunale nazionale antidoping a Joao Pedro: "L'assoluzione sarebbe stata più corretta - spiega il n.1 rossoblù, che ha atteso il verdetto innanzi agli uffici di Nado Italia - ma lui ha commesso una leggerezza". Ora il messaggioarriva grazie a uno dei giocatori più importanti. "Sarà un grande testimonial".

Latest News