Crollo di Rigopiano, indagato anche il governatore D'Alfonso

Rigopiano indagati per omicidio e disastro colposo D'Alfonso Del Turco e Chiodi   
	                   
        		
         Oggi alle 08:16

Rigopiano indagati per omicidio e disastro colposo D'Alfonso Del Turco e Chiodi Oggi alle 08:16

Luciano D'Alfonso, attuale presidente della Regione Abruzzo, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura della Repubblica di Pescara per omicidio, lesioni e disastro colposo in riferimento alla tragedia dell'hotel Rigopiano dove, nel gennaio 2017, morirono 29 persone.

I carabinieri forestali hanno notificato l'identificazione e l'elezione di domicilio.

Nel registro degli indagati sono stati iscritti anche i quattro assessori che, nell'arco degli ultimi dieci anni, si sono alternati nella delega di Protezione civile: Tommaso Ginoble, Daniela Stati, Gianfranco Giuliante e Mario Mazzocca, quest'ultimo tutt'ora in carica.

Crolla la tribuna durante l'intervista tv a Iniesta: 18 feriti
La polizia catalana ha aperto comunque un'inchiesta per capire se ci siano stati degli errori nel montaggio della gradinata. Iniesta lascerà anche il Barcellona alla fine del campionato di Liga, già vinto dal club blaugrana.


Presenti infine anche i nomi di altri funzionari regionali, la cui posizione sarebbe legata alla vicenda della mancata realizzazione della Carta Valanghe.

Le prime indagini della Procura hanno portato all'iscrizione sul registro degli indagati, tra gli altri, dell'ex prefetto Francesco Provolo, del presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco e del sindaco di Farindola Ilario Lacchetta. Una montagnia di neve, fango e detriti causò la morte di 29 persone tra clienti e personale dell'albergo.

Latest News