Doppia fuga e Mohoric conquista Gualdo Tadino, crolla Chaves

Doppia fuga e Mohoric conquista Gualdo Tadino, crolla Chaves

Doppia fuga e Mohoric conquista Gualdo Tadino, crolla Chaves

"Ora è un po' dura per il morale ma è la vita, avevo le gambe senza forza, sono cose che succedono".

Ma della prima tappa marchigiana del Giro (la più lunga con i suoi 244 chilometri) passerà alla storia anche per il crollo verticale del colombiano Esteban Chaves, alla vigilia secondo in classica generale alle spalle del compagno di squadra di Yates. Tutti insieme, invece, gli altri favoriti alla vittoria finale al termine di una frazione logorante: domani, sul traguardo di Osimo, sono attese altre sorprese.

Sulla carta la decima tappa del Giro d'Italia [VIDEO] doveva essere una giornata favorevole ad una fuga da lontano, grazie ad un percorso movimentato ma non durissimo, con gli uomini di classifica in attesa delle grandi montagne del prossimo fine settimana. "La maglia rosa resta saldamente sulle spalle di Simon Yates della Mitchelton-Scott con 41" su Dumoulin e 46" su Pinot. Il gruppo sgasa quando si stacca Chaves e contemporaneamente attacca il pericoloso Pello Bilbao (Astana), così da annullare il tentativo dei fuggitivi e prendere il controllo della corsa. Denz lo raggiunge Mohoric e i due vanno al traguardo con un'azione davvero pazzesca. Mohoric batte sul traguardo il tedesco Nico Denz, suo compagno nell'allungo decisivo. "Simon è in un'ottima posizione e tutte le nostre energie saranno per lui, per mantenere la maglia rosa. La volata a due premia lo sloveno della Bahrain-Merida, con il gruppo degli inseguitori che arriva a 34". Poi ha ancora allungato fino al successo finale.

Cannes, attesa per Lars von Trier
Oltre una decina di persone avrebbero abbandonato la sala durante la proiezione di ieri, notevolmente sconvolte da " scene di mutilazione di donne e bambini ".


In occasione del Giro d'Italia, Tappa "Osimo -Imola", che interesserà il nostro territorio nella giornata di giovedì 17 maggio, si informano i cittadini che pur garantendo il trasporto scolastico, le Scuole primarie a tempo normale e la Scuola secondaria di Primo Grado, dell'Istituto Comprensivo "Faà di Bruno" di Marotta, chiuderanno in anticipo rispetto al normale orario (rispettivamente alle 10.45 e alle ore 11.30).

Che sarebbe arrivato al Giro d'Italia in ritardo di condizione lo si era intuito già al Tour of the Alps e la cronometro di Gerusalemme lo aveva certificato: si poteva immaginare una sua crescita con il passare delle tappe ed invece per il momento non si è visto niente di tutto ciò, anzi la terribile prestazione sul Gran Sasso è stata la peggiore di questa prima parte di corsa rosa. "Non tanti giorni fa è stato uno dei giorni più belli e adesso".

Latest News