L'alcol, la coca e la lite Ucciso un 21enne

CdT  AC

CdT AC

Poi hanno iniziato a litigare in strada, in via Meucci: con loro c'era anche la fidanzata di Villa, che abitava nei dintorni, e sembra che Lorini avesse fatto apprezzamenti su di lei tali da scatenare la gelosia dell'amico. Fermato dalla polizia senza opporre resistenza al momento dell'arresto, Villa ha ammesso le sue responsabilità e rilasciato dichiarazioni spontanee al pm di turno. I due ragazzi, per cause ancora da chiarire, hanno discusso e il 28enne sarebbe salito nell'appartamento a prendere un coltello, col quale avrebbe poi ferito l'amico, titolare con lui di una ditta edile. Come riportato da Tcom24, gli investigatori hanno raccontato che quando Villa è stato condotto in Questura è apparso tranquillo.

Dopo l'aggressione la vittima è stata immediatamente trasportata in codice rosso presso l'ospedale San Raffaele dove è deceduto poco dopo il suo arrivo. Secondo una prima ricostruzione, i due amici avrebbero trascorso una serata insieme consumando alcool e cocaina. Una serata in amicizia finita in omicidio.

Omicidio a Milano questa notte.

Italia deferita alla Corte di Giustizia Europea per smog e rifiuti radioattivi
Tutto questo ha di fatto determinato la richiesta di deferimento alla Corte di giustizia del Lussemburgo. Gli Stati membri erano infatti tenuti a notificare i programmi nazionali entro il 23 agosto del 2015.


Con l'arma in mano ha colpito Lorini, che nel frattempo aveva impugnato una livella da muratore nel tentativo di difendersi, con un fendente alla pancia.

Matteo Villa, 28 anni, ha accoltellato all'addome l'amico, William Lorini, 22enne.

Latest News