Juventus, Nedved: Siamo sotto tiro. Ancelotti-Napoli? Siamo pronti

Juventus, Nedved: Siamo sotto tiro. Ancelotti-Napoli? Siamo pronti

Juventus, Nedved: Siamo sotto tiro. Ancelotti-Napoli? Siamo pronti

I successi degli ultimi anni non hanno tolto la voglia di vincere a Pavel Nedved che, in occasione della XV edizione della Fondazione Vialli e Mauro Golf Club, ha parlato della Juventus, di cui è il vicepresidente. A me ha fatto un effetto molto strano, perché noi siamo arrivati insieme nel 2001 e lui ha smesso quest'anno. Anche se ogni tanto aveva la testa più proiettata alla Champions League.

Non manca un elogio allo stesso tecnico: "Allegri ha costruito tutto questo, in quattro anni è stato molto bravo". Abbiamo vinto meritatamente, siamo i più forti d'Italia e non vado a fare polemiche. "Dybala può ancora migliorare, il futuro è suo". "Ora però dobbiamo andare avanti e non guardare a quello che si è fatto".

"La prossima stagione tutti vorranno batterci, come sempre, ed è per questo che vogliamo rinforzarci".

Spagna: Ciudanos spinge per la caduta del governo
Il Partito, avendo beneficiato di fondi ottenuti illegalmente, è stato condannato a restituire 245mila euro. Ma si troverebbe con una maggioranza potenzialmente ingovernabile.


"Da cento anni siamo sotto tiro": così Pavel Nedved, vicepresidente della Juventus, commenta le continue polemiche che accompagnano le vittorie bianconere.

IL RITORNO DI CARLETTO - Così poi Nedved su Carlo Ancelotti, chiamato a guidare il Napoli: "Sarà un campionato almeno difficile come quest'anno, perché hanno preso un grandissimo allenatore, che ha vinto dappertutto dove è andato, perciò sicuramente ci proverà anche a Napoli".

Latest News