E' il giorno di FCA, Marchionne in cravatta scommette su Jeep

Marchionne sfoggia la cravatta per annunciare l'azzeramento del debito di Fca

Marchionne: “Entro fine giugno azzereremo il debito di FCA”

Come ha annunciato lui stesso per l'apertura del Capital Market Day, infatti, "Fca azzererà entro giugno l'indebitamento netto industriale". "Le architetture - si è limitato a dire al riguardo - determineranno la produzione". "Non chiudiamo stabilimenti, non mandiamo a casa nessuno - ha concluso Marchionne -". Così l'ad di Fca Marchionne, parlando del futuro del Gruppo a Torino con i giornalisti al termine del Capital Markets Day a Balocco. A Pomigliano ci sarà una vettura di gamma superiore, per Mirafiori è tutto da vedere. "Stiamo valutando dove produrre la 500 elettrica, per il suo valore simbolico potremmo farla in Italia".

LA FIAT 500 - La Fiat 500 "rappresenta il veicolo ideale per una completa soluzione a batteria elettrica", per cui l'estensione della Fiat 500 sarà 'green' e vedrà l'introduzione di una vettura best-in-Class, la F500 Giardiniera, che completerà il pacchetto per una famiglia completamente elettrica di Fiat 500, ha spiegato il ceo di Fca, illustrando le strategie del brand. Fca non produrrà più auto diesel entro il 2021. "Danno soltanto numeri che ci dicono che Fca in Italia sposta le produzioni sull'alta gamma".

Un traguardo importante, ha sottolineato ancora Marchionne, "perché ci permette di meglio allineare il nostro profilo operativo con la creazione di valore per gli azionisti e trasmette un senso di forza e sicurezza ai nostri stakeholder"; "è importante perché ci offre nuove opportunità per ricompensare i nostri azionisti e accresce la nostra flessibilità nell'investire in nuove opportunità, avendo sempre ben presenti le lezioni imparate durante i momenti più difficili per mantenere la disciplina negli investimenti". Lo ha detto Harald Wester, responsabile delle tecnologie di Fca. "Tutto il sistema deve lavorare insieme con il giusto realismo", ha affermato. Quanto all'Italia, secondo Marchionne entro il 2022 Fca raggiungerà la piena capacità produttiva negli stabilimenti italiani ed europei. La cravatta indossata da Marchionne ha catalizzato le polemiche della Fiom. "Non ho mai visto un futuro più brillante, più luminoso per Fca". Vogliamo parlare dei brand globali del gruppo, quindi prevalentemente Jeep, Alfa e Maserati.

Usa: dazi all'Europa da mezzanotte. Juncker: "Ci saranno contromisure"
L'Ue ritiene che queste tariffe unilaterali statunitensi sono ingiustificate e contrarie alle regole del Wto. La Cina è il principale produttore di acciaio a basso costo grazie a sussidi e dumping.


"Pur essendo un risultato che ci rende molto orgogliosi - ha precisato l'ad del Lingotto - dobbiamo essere realisti: non c'è nulla da vantarsi".

Il segretario della Fim-Cisl di Torino Claudio Chiarle è ottimista per il futuro dei 6mila addetti di Torino - tra Mirafiori e Grugliasco - e anzi si appella al nuovo governo affinché "emani entro un mese la nota integrativa per agganciare l'Ape alla Naspi e consentire a qualche centinaio di lavoratori di anticipare la pensione".

Latest News