Occupati ad aprile, è record storico, 23,2 milioni

Vasyl Dolmatov via Getty Images

Vasyl Dolmatov via Getty Images

Cresce il numero degli occupati, che raggiunge il record storico di 23 milioni e 200mila: si tratta del livello più alto dal 1977, quando sono iniziate le serie storiche Istat.

Per il mese di aprile il mercato aveva previsto un tasso di disoccupazione ancora al 10,9%, ma le attese sono state totalmente riviste dal dato odierno, salito all'11,2%. Calano dunque gli inattivi, coloro che restano ai margini del mercato del lavoro non avendo né essendo interessati a lavorare. La stima delle persone in cerca di occupazione ad aprile registra un aumento dello 0,6% (+17 mila).

Usa: dazi all'Europa da mezzanotte. Juncker: "Ci saranno contromisure"
L'Ue ritiene che queste tariffe unilaterali statunitensi sono ingiustificate e contrarie alle regole del Wto. La Cina è il principale produttore di acciaio a basso costo grazie a sussidi e dumping.


Ad aprile 2018 la stima degli occupati continua a mostrare una tendenza alla crescita (più 0,3% rispetto a marzo, pari a più 64 mila). In aumento gli indipendenti (+60 mila) e i dipendenti a termine (+41 mila), mentre diminuiscono i permanenti (-37 mila). Su base annua il tasso di disoccupazione e' in calo fino ai 34 anni, mentre aumenta dai 35 anni in poi (la contrazione piu' forte si ha tra i giovani di 15-24 anni: -2,5 punti). La crescita congiunturale dell'occupazione interessa tutte le classi di eta' ad eccezione dei 25-34enni. Ad aprile la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni continua a diminuire sensibilmente (-0,6%, -74 mila). Sono addirittura -318mila nell'anno. L'aumento interessa entrambe le componenti di genere e tutte le classi di eta' ad eccezione dei 35-49enni. Su base annua la crescita dell'occupazione si concentra nei più giovani (15-24enni), per i quali si registra il maggiore aumento del tasso di occupazione, e soprattutto negli over 50, per effetto sia dell'aumentata età pensionabile sia dei fattori demografici. Lo rileva l'Istat spiegando che "dopo i livelli massimi della fine del 2014, la disoccupazione e' tornata sui livelli della seconda meta' del 2012, in un contesto di prosecuzione del calo dell'inattivita', che tocca negli ultimi mesi il minimo storico".Nell'ultimo mese il tasso di disoccupazione cresce per gli uomini di 0,1 punti e diminuisce per le donne nella stessa intensita'. Per quanto riguarda i 25-34 anni, ad aprile risultano occupati 4,093 milioni persone e il tasso di occupazione è pari al 61,7% (massimo da febbraio 2013) in questa fascia di età.

Latest News