Genoa, Perin: "Juve? Mi sento pronto a fare il salto di qualità"

Nazionali

Nazionali

Dopo gli arrivi oramai certi di Caldara, Spinazzola, Emre Can e quello molto probabile di Matteo Darmian, ora è il turno di Perin, portiere del Genoa pronto ad accettare la prossima destinazione in bianconero. Dal punto di vista caratteriale sono cambiato negli ultimi due anni. Buffon? E' uno dei migliori portieri al mondo. Sto pensando alla Nazionale, lascio fare ai miei agenti e alle due società. "In questa stagione abbiamo raggiunto l'obiettivo della salvezza, c'è la probabilità che vada via ma non è ancora fatto niente, mi sento pronto nel caso a fare un salto di qualità" le parole del 25enne. Juve?Mi giocherei il posto ovunque, avere un compagno forte in porta non mi spaventa. "La competizione fa bene".

Sull'eredità di Buffon: "E' uno stimolo, per noi Gigi è un grande punto di riferimento".

Genoa, Preziosi: "Perin? Con la Juve ci rivedremo". Ha sempre risposto sul campo alle critiche.

Il fumo è la seconda causa di malattie al cuore
Il tumore al polmone è la prima causa di morte per cancro in Italia con oltre 33.000 decessi nell'arco di dodici mesi. La maggioranza degli adulti veneti (il 57%) non fuma, o ha smesso di fumare (il 21%).


Pur non sbilanciandosi l'estremo difensore rossoblù lancia segnali ai Campioni d'Italia: "Siamo venuti a Vinovo anche prima di Italia-Spagna: si respira aria di vittorie, di una squadra che ha successo". Da lui c'è tanto da imparare, non soltanto per le doti tecniche. Perché l'uomo mercato del Genoa Giorgio Perinetti ha chiesto informazioni sui centrocampisti Sturaro e Mandragora, che sono cresciuti proprio con i Grifoni, e il giovane attaccante Moise Kean. I giocatori vogliono bene all'allenatore. "Mi sento di avere acquisito più equilibrio".

FIDUCIA - Perin analizza poi la sconfitta in Francia. Avvertiamo l'amore della gente, dopo il fallimento Mondiale ne abbiamo bisogno. Balotelli? Non vedevo Mario da 4 anni.

Come definiamo l'Italia? "Mi piace l'entusiasmo che c'è nel gruppo, nonostante siano solo dodici giorni che stiamo assieme. Condividiamo quanto detto da Bonucci, bisogna lasciarlo vivere, merita pace, non combina più casini di una volta".

Latest News