Governo Conte, Soros: "Preoccupa la vicinanza con la Russia"

Al Corriere della Sera il finanziere americano ha detto che "la Ue dovrebbe pagare Roma per l'onere ingiusto della gestione dei rifugiati". Dopo gli interventi arrivati ieri da parte del presidente dell'associazione Italia-Israele e dal segretario della Lega del Trentino, oggi a intervenire sono i militanti di CasaPound che, per dare il benvenuto a Soros, hanno appeso uno striscione con la scritta: "Riprendiamoci la nostra sovranità, Soros non sei il benvenuto". Poi, dal palco del Festival dell'Economia di Trento, non ha risparmiato critiche al neonato governo giallo-verde. A pronunciare queste parole, scatenando l'ira del ministro dell'Interno Matteo Salvini, è stato il magnate americano-ungherese George Soros, che ha ricordato che "questo è un aspetto su cui si trova d'accordo il nuovo governo, hanno detto che sono a favore della cancellazione delle sanzioni contro la Russia".

"Putin - continua Soros - cerca di dominare l'Europa: non vuole distruggerla ma sfruttarla perché ha la capacità produttiva, mentre l'economia russa con lui può sfruttare solo le materie prime e le persone". Si è chiesto se "Putin finanzi effettivamente" la Lega. "L'opinione pubblica italiana - osserva - ha diritto di sapere se Salvini è a busta paga di Putin".

Il primo dalla Lega a rispondere a Soros è il deputato Claudio Borghi: "Soros preoccupato dal governo italiano?"

Fontana: "Per la legge, le Famiglie Arcobaleno non esistono"
Come pensa di comportarsi nei confronti delle famiglie arcobaleno? . Sono certo che le risorse si troveranno", conclude Fontana .


Immediata, e al vetriolo, la risposta del leader del Carroccio: "Non abbiamo mai ricevuto una lira, un euro o un rublo dalla Russia, ritengo Putin uno dei migliori uomini di Stato e mi vergogno del fatto che in Italia venga invitato a parlare uno speculatore senza scrupoli come il signor Soros". "Il vento - ha detto - è cambiato per Soros e per tutti quelli che hanno guadagnato sulla morte di centinaia di persone". Per questo sarebbe bene che Trump "durasse poco".

Il fatto che Trump "si sia liberato di tutti i consulenti che avrebbero potuto impedirgli di fare errori in economia è molto pericoloso per il mondo e l'Europa sarà la vittima maggiore". L'Unione Europea è di fronte a un gran numero di minacce esterne e interne e ha poche possibilità di evitare la disintegrazione a meno che l'alleanza franco-tedesca tenga.

Latest News