Karius, un trauma cranico dietro le papere nella finale

REUTERS

REUTERS

La finale di Champions League non è ancora finita. Karius era in vacanza negli Stati Uniti e, su richiesta dei medici dei Reds, si è sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato una commozione celebrale. O meglio, il Real Madrid ha sì battuto 3-1 il Liverpool alzando al cielo la tredicesima coppa dalle grandi orecchie della sua storia, ma si continua a parlare del protagonista in negativo della serata: Loris Karius. I Reds credono che dietro agli errori imperdonabili del tedesco ci sia una confusione generata dal colpo ricevuto.

Lonardo: "Governo nato con ok di Berlusconi non da voto democratico"
"Per questo noi non possiamo che votare "no" alla fiducia a questo Governo" . Alessandra Mussolini vuole che Forza Italia voti la fiducia al governo Conte.


Karius è stato colpito alla testa da una gomitata del difensore del Real Madrid Sergio Ramos all'inizio del secondo tempo della finale, poco prima del primo gol subito dal Liverpool: dello scontro si è parlato parecchio nei giorni seguenti, ma l'UEFA non ha preso provvedimenti disciplinari contro Ramos, che nella stessa partita era stato anche il responsabile dell'infortunio dell'attaccante egiziano Mohammed Salah, che potrebbe per questo saltare le prime partite del Mondiale in Russia. "Dopo aver attentamente esaminato il video della partita e dopo un esame fisico, abbiamo concluso che Karius ha subito una commozione cerebrale", spiegano i medici. I sintomi e segni suggerivano che esistesse una disfunzione spaziale-visiva oggettivamente rilevata. "È possibile che tale deficit abbia condizionato la prestazione di Karius". Karius ha mostrato miglioramenti significativi e costanti, e speriamo che possa recuperare completamente, stando ai risultati dell'esame. Il portiere tedesco ha regalato due gol ai Blancos: quello che ha permesso a Benzema di sbloccare la partita e quello con cui Bale ha firmato la sua personale doppietta e chiuso la gara.

Latest News