Malori nelle scuole di Pescara, individuata la causa

Malori nelle scuole di Pescara, individuata la causa

Malori nelle scuole di Pescara, individuata la causa

"La situazione è sotto controllo non c'è da preoccuparsi anche se la gastroenterite è una malattia e va curata, i bambini colpiti hanno risposto bene al trattamento, la pediatria di Pescara ha confermato che non si tratta di una forma batterica e non virale", ha detto il direttore generale della Asl Armando Mancini sul caso di Pescara che coinvolge fino a 186 tra bimbi e insegnanti intossicati in tutta la provincia abruzzese. Sulla vicenda la procura di Pescara ha aperto un fascicolo contro ignoti.

In attesa di conoscere i risultati delle analisi sulle cause dei malori che nei giorni scorsi hanno colpito decine di bambini a Pescara, una ventina almeno ricoverati in ospedale con sintomi da tossinfezione alimentare, il sindaco, Marco Alessandrini, ha stabilito la sospensione del servizio mensa nelle scuole da domani, lunedì 4, finché non sarà chiarita la natura delle infezioni. Solo gli asili nido offriranno un servizio di giornata intera per non causare troppi disagi ai genitori che lavorano, ma solo se i piccoli porteranno del cibo da casa o verranno portati a casa per mangiare e torneranno successivamente.

Johnny Depp, fan allarmati per foto in cui appare magro e pallido
Ma le foto che i fortunati hanno caricato sui loro social , risalenti alla settimana scorsa, hanno finito per allarmare tutti. Le condizioni di Johnny Depp , magro e pallido , stanno spaventando il mondo intero.


Tutti sono stati sottoposti a terapia reidratativa e antibiotica. I sintomi più comuni sono stati febbre, vomito, diarrea e conseguente disidratazione.

Nella giornata di oggi dovrebbero giungere i primi risultati relativi agli accertamenti epidemiologici disposti dalla Asl di Pescara subito dopo la segnalazione dei primi casi di malore. Anche per coloro che hanno scelto strutture sanitarie diverse dall'ospedale di Pescara è stato seguito il protocollo terapeutico stilato dall'azienda sanitaria del capoluogo adriatico, che ha gestito l'emergenza. I Carabinieri del Nas, guidati dal maggiore Domenico Candelli, stanno eseguendo anche oggi tutta una serie di accertamenti, in particolare al centro cottura "Giardino" di Via Lago Di Borgiano.

Latest News