Milan, la carica di Gattuso: "Speriamo arrivino giocatori importanti"

Gattuso Milan l'obiettivo è portare a casa top player

Milan, la carica di Gattuso: "Speriamo arrivino giocatori importanti"

La parola 'io' non mi piace.

Intervistato da Milan Tv, e in attesa della sentenza Uefa (nel caso, anche del Tas di Losanna), Gennaro Gattuso ha detto la sua sui rossoneri: "È stata una stagione molto difficile, nei miei sei mesi sono emerse cose buone ma anche cose brutte. Noi stiamo cercando questi giovani con partite importanti alle spalle e che possono dare una mano al Milan". "Chi viene deve sapere che rappresenta una società gloriosa, come il Milan, e che viene in un gruppo forte che deve fare il salto di qualità". In questi mesi l'arma in più è stata la squadra, la voglia, la mentalità. "Mi aspetto qualcosa in più anche da me e da chi lavora con me perché qualche errore lo abbiamo commesso". Per questo serve voglia, non ci si può accontentare. Dobbiamo lavorare intensamente e sudare, mi fa piacere che stiamo 10-12 giorni a Milanello, ci sono tante cose da fare. E, soprattutto, dobbiamo ricordarci che giochiamo per noi ma anche per i nostri tifosi, persone da non deludere mai. Ormai lo sa anche mio figlio quello che c'è da fare: speriamo di portare a casa giocatori importanti, dobbiamo rafforzare la squadra. Quello visto con la Fiorentina all'ultima giornata di campionato.

Governo Conte, Soros: "Preoccupa la vicinanza con la Russia"
Poi, dal palco del Festival dell'Economia di Trento , non ha risparmiato critiche al neonato governo giallo-verde. Per questo sarebbe bene che Trump "durasse poco".


Pronto a partire per la Russia "per vedere alcuni giocatori più che guardare le partite", Gennaro Gattuso ha poi speso belle parole per la punta croata e per il compagno portoghese: "Spero che André Silva e Kalinic si rilancino, sono sicuro che a questo Mondiale ci arriveranno in grande condizione - ha continuato il mister milanista - Sono un patrimonio del club, tutti li danno in uscita ma noi ce li teniamo stretti". La qualità dei calciatori c'è, auguro il meglio a Roberto. In azzurro ci sono anche Romagnoli e Bonucci: "È un premio per loro". Romagnoli è un '95 ma ha già 200 partite tra i professionisti. Bonucci lo conosciamo tutti. È certo, però, che spesso il mercato è un qualcosa in cui il tempismo gioca un ruolo determinate e l'idea che Mirabelli possa mettersi in moto rispetto ad altri potrebbe rappresentare un handicap non da poco. Insomma, abbiamo le basi per il futuro: anche Cutrone ha grandi margini di miglioramento, così come Locatelli.

Latest News