Salvini: "Chi guadagna di più paghi meno tasse. Smonteremo la legge Fornero"

Pensioni ultime notizie 2/6 uscita anticipata con quota 100

Pensioni ultime notizie 2/6 uscita anticipata con quota 100

A chi convengono e perché.

Nel cosiddetto "contratto di governo" tra Movimento 5 Stelle e Lega, quello che dovrebbe portare avanti il governo Conte, c'è un breve punto dedicato alle pensioni: propone il superamento della legge Fornero, e l'introduzione di una cosiddetta "quota 100".

Il premier Giuseppe Conte se i membri del suo governo oggi al Senato.

A tal proposito la deputata di Forza Italia, nonché ex Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha ricordato che in tema di pensioni quanto descritto nel contratto di Governo non è diverso da "quanto sostenuto da Forza Italia e Berlusconi in campagna elettorale". Lo stesso Luigi Di Maio, capo politico del M5S e ministro del Lavoro, ha ribadito la volontà di applicare la "quota 100" in una diretta Facebook, pochi giorni fa. Si potrebbero non considerare nelle quote "anche i contributi figurativi" e "tante altre cose". Ma andando a guardare da vicino Quota 100 e Quota 41, a chi conviene davvero e per quale motivo? Innanzitutto Quota 100 non sarà la somma di due meri numeri scelti a caso; ma ci sarà una soglia minima prima della quale non si potrà uscire. È il modo in cui, secondo questa proposta, verranno identificate le persone che hanno diritto ad andare in pensione, secondo dei criteri chiariti meglio dall'esperto di previdenza Alberto Brambilla ieri su Repubblica. Le correzioni di Salvini su Fornero e Iva sono state però immediate, indicando come per il leader della Lega non sia ammissibile essere scavalcato su temi dirimenti dal presidente del Consiglio.

Roland Garros, Cecchinato batte Djokovic e va in semifinale
Non suo zio Gabriele Palpacelli, che gli mise in mano la prima racchettina nel 1999 al Tc2 di via San Lorenzo a Palermo. Ma lo sforzo maggiore Cecchinato lo fa nel quarto set recuperando quattro game al serbo e imponendosi nel tiebreak.


Dei sindacati, invece, ha parlato la UIL sostenendo l'importanza di estendere la flessibilità di accesso al pensionamento per tutti i lavoratori intorno ai 63 anni di età. I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti.

Nel programma Lega-M5S viene citata infine anche la cosiddetta "opzione donna", in vigore dal 2004 al 2015, che prevedeva per le lavoratrici la possibilità di lasciare il lavoro con almeno 57 anni e sette mesi di età (uno in più per le autonome) e 35 anni di contributi, a fronte di un importo della pensione, ridotto del 20-30% a causa del calcolo contributivo.

Anche dal Partito Democratico comunque non sembrano chiudere totalmente la porta alla possibilità di una Quota 100, purché naturalmente il Governo dimostri l'esistenza delle risorse necessarie per attuarla.

Latest News