C'è una Catania da serie A: è quella universitaria

Classifica migliori università italiane QS World University Rankings 2019

Classifica migliori università italiane QS World University Rankings 2019 — Fonte ufficio-stampa

Il Mit, Massachusetts Institute of Technology, si conferma la migliore università al mondo per il settimo anno consecutivo, secondo la classifica stilata dal QS Quacquarelli Symonds, società globale di consulenza specializzata nell'analisi del settore dell'istruzione. Grazie a questi risultati, la Scuola Superiore Sant'Anna e la Scuola Normale Superiore si piazzano rispettivamente in seconda e in terza posizione per l'Italia, avvicinandosi al Politecnico di Milano, che occupa la prima posizione italiana e la 156ª a livello globale. E 25 migliorano nel criterio che misura l'impatto della ricerca. Nella lista sono state classificate 65 università cinesi. Ed è una guerra fra timidi, poiché a ogni graduatoria sogno un rettore in grado di commentarla così: "O si dà credito a queste classifiche, e allora le università italiane sono da chiudere per manifesta inferiorità visto che leggi e leggine ombelicali c'impediscono di svilupparci per competere seriamente a livello di eccellenza".

A questi indicatori si aggiungono anche quelli che misurano la proporzione degli studenti e dei docenti internazionali, che premiano la Scuola Superiore Sant'Anna Pisa e il Politecnico di Milano che si posizionano rispettivamente al 309° e al 320° posto.

Faculty/Student Ratio: l'indicatore misura la quantità di docenti rispetto al numero di studenti e qui guadagnano il 34° e il 68° posto al mondo rispettivamente la Scuola Normale Superiore di Pisa e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Una nota particolare merita il Politecnico di Torino (387mo), che perde ottanta posizioni per una flessione in cinque dei sei indicatori.

Nato, Di Maio rilancia: 'Restiamo alleati Usa, ma dialoghiamo con la Russia
Roma , 7 giu. (askanews) - L'Italia resta un alleato degli Stati Uniti e il Governo "vuole lasciare l'Italia negli accordi e nelle alleanze " tradizionali.


Tra le trenta università Italiane incluse nella classifica, 21 guadagnano terreno e nove lo perdono.

Se però la qualità complessiva delle università italiane cresce di anno in anno, preoccupa invece il rapporto tra il numero di docenti e quello degli studenti, una proporzione che colloca l'Italia tra le nazioni peggiori. Nella classifica di questa volta sono state prese in considerazione le prime 1000 università di 85 diversi paesi e regioni. Nella fascia Top 600, l'università italiana che cresce più significativamente rispetto allo scorso anno è l' Università degli Studi di Padova (249ma), che con un salto di 47 posizioni, è tra migliori 250 al mondo. Bocconi e' considerata una Universita' specialistica e in quanto tale, compare in alcuni indicatori ma non nella classifica globale, che include solo universita' attive in almeno due macro-aree di studio e ricerca. In questo criterio, la Scuola Superiore Sant'Anna Pisa (18) si posiziona tra le prime venti al mondo seguita dalla la Scuola Normale Superiore di Pisa al 59 posto.

Latest News