Flat tax, Bagnai: "Subito solo alle imprese"

Alberto Bagnai della Lega

Alberto Bagnai della Lega +CLICCA PER INGRANDIRE

Si deve partire con degli step: "il sistema è diverso perché la Flat Tax per le imprese c'è già e noi la estendiamo anche a società di persone, Partite Iva etc. È una riforma storica perché viene trasferito a 5 milioni di operatori quello che oggi è solo per 800mila imprese". La possibilita' di un'operazione in due tempi, prima le imprese e poi le famiglie, annunciata dall'economista leghista, Alberto Bagnai, ha innescato un diluvio di reazioni e di critiche. Per i nuclei familiari sarà possibile una deduzione fiscale fino a tremila euro.

Come ci racconta Wikipedia la flat tax (tassa forfettaria, cioè in percentuale uguale per tutti) è un sistema fiscale proporzionale e non progressivo tranne quando sia accompagnato da Deduzione fiscale o detrazione, nel qual caso, anche se l'aliquota legale è costante, l'aliquota media è crescente. I risparmi più consistenti della flat tax, già ribattezzata dual tax, si registrano nella fascia fra i 60 e gli 80mila euro.

Salvini ha precisato che "ancora non siamo entrati nel merito di sottosegretari e presidenti commissione". Più reddito significa salari migliori, che a loro volta significano maggior incentivo a spendere, che si traduce in una ripresa dei consumi quindi in una crescita del prodotto interno lordo.

Corona deride Salvini: "Se lui è ministro io posso essere il premier"
Puoi non condividere certi atteggiamenti e certe dichiarazioni ma devi comunque portare rispetto nei modi e nelle parole ". Pronta la replica di Matteo Salvini , che in un tweet ha scritto: " Ci mancava pure Corona ...".


A guadagnarci saranno tutti, ha assicurato il ministro dell'Interno che però, sollecitato appositamente dagli ascoltatori di Radio Anch'io, ha aggiunto una frase in più, scatenando polemiche e successive necessarie precisazioni. Le priorità lo sviluppo sostenibile dell'Italia non stanno dunque nella flat tax, che anzi peggiorerebbe ulteriormente il quadro di profonde disuguaglianze delineato nei giorni scorsi dal Forum disuguaglianze e diversità.

"È Inconcepibile un livello di ignoranza e approssimazione simile", attacca Luigi Marattin, parlamentare del Pd. Ma appunto, dipendera' dall'architettura generale che stiamo studiando. Prima si chiamava Irpeg, e ora si chiama Ires, e tassa proporzionalmente i redditi delle societa' di capitali.

Non è iniziato proprio nel migliore dei modi il Governo del Cambiamento che, dopo l'affermazione negazionista del neo Ministro della Famiglia Fontana sulle famiglie arcobaleno, rischia di trasformarsi nel Governo che "toglie ai poveri per dare ai ricchi".

Latest News