Pensioni: come potrebbe svilupparsi la "quota 100"

Riforma delle pensioni perché la Quota 100 si far

Cos'è la "quota 100" per le pensioni di cui parlano Lega e M5S

Il ricalcolo è meno penalizzante di quello conosciuto con la sperimentazione "opzione donna" (che dovrebbe essere riproposta dal governo) poiché modificherebbe la valorizzazione solo dei versamenti successivi effettuati dal 1996 e fino al 2012 da parte di lavoratori con meno di 18 anni di contratto prima della riforma Dini. Nel caso in cui sia introdotta la nuova pensione anticipata quota 100, che prevede un'età minima di 64 anni per l'accesso alla pensione, potrebbe essere danneggiato dal nuovo trattamento, e costretto ad attendere il compimento dei 64 anni per pensionarsi?

M5S di penalizzazioni non vuol sentir parlare, vuole congelare gli automatismi che legano i requisiti all'aspettativa di vita, vogliono la "pensione di cittadinanza", tutte le minime sopra i 750 euro a prescindere dai contributi.

Se la quota 41 adotterà il calcolo contributivo dell'assegno a perderci saranno quei lavoratori che hanno beneficiato di aumenti di stipendio nel corso della carriera lavorativa e, rispetto al calcolo con sistema retributivo, la pensione diminuirebbe del 10% circa.

Questo permetterà di andare in pensione in anticipo alla riforma attuale. Leonardi sottolinea poi che "con le quote e i 41 anni per tutti si favoriscono le carriere più lunghe (tendenzialmente al nord) e le retribuzioni più alte". "Questo avviene non solo perché tuttora le pensioni di anzianità (raggiunte con 42 anni e dieci mesi di contributi) sono prevalenti (circa due terzi dei pensionamenti), ma anche perché esistono già una serie di istituti che permettono di andare in pensione molto prima dell'età teorica dei 67 anni (quasi un quarto dei pensionati va in pensione prima dei 60 anni)". "Credo che nel momento in cui si presentano programmi" di governo "invece di attaccare il dato amministrativo e le valutazione dell'Inps sulla base dei dati di cui dispone si dovrebbe avere l'onestà intellettuale di dire: noi vogliamo fare questo, non è esattamente quota 100 ma vogliamo farlo "con delle condizioni". L'uscita anticipata, infatti, va a discapito dell'assegno che sarà decurtato di una quota variabile compresa tra il 25 ed il 35%. Quota 100 e Quota 41, Marco Leonardi si schiera contro.

Si potrà ritirare dall'attività lavorativa chi avrà raggiunto almeno un'età anagrafica di 64 anni, con 36 anni di contributi. Anzi in alcuni casi tali misure potrebbero essere vantaggiose per i pensionati piu fortunati. Tanto che lo stesso Salvini, in serata, ha voluto ribadire "l'impegno sacro di smontare la Legge Fornero pezzo per pezzo".

Brescia, giovane mamma scomparsa: marito fermato per omicidio
Che lo aveva già denunciato per violenze e maltrattamenti, e che per questo aveva vissuto con i figli in una struttura protetta. La 29enne era addetta alle pulizie per una casa privata e lavorava anche in un ristorante del quartiere San Bartolomeo.


Riforma pensioni, Quota 41 per tutti ma con calcolo contributivo?

Pensione quota 100: ci sono le coperture?

(Teleborsa) Sono stati in tanti a notare che nel lungo discorso programmatico pronunciato ieri in Senato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, durato più di 70 minuti, ha brillato per assenza uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale, considerato centrale nel programma di governo targato Lega-M5s: nessun riferimento esplicito al superamento della Legge Fornero che però resta un impegno prioritario, stando a quanto dichiarato dai rispettivi leader politici del governo gialloverde.

Il lavoratore nato nel 1956, impiegato in una grande azienda dal 1978, senza aver mai avuto periodi di contribuzione figurativa: con le nuove regole andrebbe in pensione nel 2019 con 41 anni e mezzo di contributi.

La pensione anticipata quota 100 riduce l'assegno?

Latest News