Serie A in tv, pacchetti suddivisi per fasce orarie

Gaetano Miccich

Gaetano Miccich

Lo scopriremo il 13 giugno quando si apriranno le buste contenenti le offerte degli operatori alla Lega Calcio relative ai pacchetti messi in vendita.

La Lega Calcio, al termine di una trattativa serrata di confronto con gli operatori presenti sul mercato, aveva davanti a sé un bivio: puntare su un bando legato al prodotto o alla piattaforma. I pacchetti principali della Serie A (spariti i pacchetti opzionali), avranno la novità legata ai Pic (8 per ciascuno dei primi due pacchetti e quattro per il terzo): i venti big match saranno scelti dai 'vincitori' e si concentreranno verosimilmente nelle prime serate di sabato e domenica. I pacchetti in vendita non saranno più costituiti dalle squadre ma dalle fasce orarie.

Gli highlights della Serie A saranno disponibili in chiaro prima sul web che in tv e trasmissioni come "90' Minuto" e "Il Sabato della DS", da palinsesto nel pomeriggio, rischiano di non andare in onda o di subire variazioni considerevoli nei contenuti. La domenica si giocheranno tre match alle 15, uno alle 12:30, uno alle 18 e uno alle 20:30. Il secondo corrisponde a 152 partite: quella del sabato alle 15:00, una gara della domenica alle 15:00, quella della domenica alle 18:00 e il posticipo del lunedì.

I ricavi attesi dalla Lega sono pari a 1,1 miliardi di euro a stagione, quindi oltre 3 miliardi per il triennio 2018/21.

Di Maio a Confcommercio: "l'Iva non aumenterà e sgravi all'energia semplificati"
Ma, cari amici, dice: "La vera salvaguardia per imprese e cittadini è difendere i loro redditi, il potere d'acquisto, la competitività diffusa delle imprese".


Non solo; da quanto trapela per coloro che vorranno seguire in diretta le partite rischieranno di dover sottoscrivere due abbonamenti.

I supporters italiani però possono ancora sperare in un accordo commerciale tra le due pay tv che si aggiudicheranno i pacchetti: la 'ritrasmissione' di un operatore su un altro operatore non è vietata dal bando.

La rivoluzione più grande riguarda però i diritti in chiaro per le tv: gli highlights delle gare potranno essere trasmessi solo a partire dalle 22 della domenica. La nuova ripartizione mette a serio rischio "Novantesimo Minuto", la trasmissione storica della Rai con cui sono cresciuti milioni d'italiani.

Latest News