WorldSBK: a Brno in Gara 1 il 60° successo di Rea

Superbike Rinaldi davanti a tutti nelle prime libere di Brno

WorldSBK: a Brno in Gara 1 il 60° successo di Rea

Il pilota Kawasaki non lascia nulla al caso ed anche nel warm-up che precede Gara 2 di Brno sigla il miglior corno distaccando gli inseguitori di quasi mezzo secondo e mostrando un passo che poco o nulla lascia alla fantasia riguardo le sue intenzioni di oggi. Il Nordirlandese è stato anche aiutato dai sorpassi dietro di lui, Marco Melandri (Aruba.it Racing - Ducati) e Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) hanno messo Sykes sotto pressione. Le cadute di Jordi Torres (MV Agusta) prima e di Michael Ruben Rinaldi (Ducati) poi hanno costretto all'esposizione della bandiera rossa, lo start è stato poi ripetuto due volte e, alla terza, la durata della gara era solo di 16 giri.

Sykes ha difeso la sua posizione in curva 1, ma Rea è passato davanti un paio di curve dopo lasciandosi il compagno di squadra alle spalle.

Pensioni "Quota 100": l'ANIEF si schiera contro il paletto a 64 anni
Se la riforma andasse in porto Mauro potrebbe pensionarsi già il prossimo anno con 41 anni e 5 mesi di contributi. Per i lavori gravosi, invece, sono richiesti 36 anni di contributi .


Rea ha continuato senza problemi a dominare fino alla bandiera a scacchi. Amaro sinora il resoconto del weekend di Chaz Davies, nono in qualifica ed ottavo in Gara 1. Se le prime prove libere hanno dato dei risultati inusuali a causa della pista umida, il secondo turno ha piazzato l'asticella per i piloti del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike in vista dell'ultima sessione della giornata. I due piloti Yamaha, van der Mark e Lowes chiudono quarto e quinto rispettivamente, mettendosi alle spalle le due Aprilia di Eugene Laverty e Lorenzo Savadori. Yonny Hernández (Team Pedercini Racing) ha confermato la sua buona forma sul circuito ceco, tornando nel WorldSBK in undicesima posizione dopo aver mancato il round inglese.

Latest News