Finto prete corriere della droga preso dalla Gdf a Fiumicino

Droga arrestato a Fiumicino un finto prete con 3 chili di eroina

Roma, finto prete arrestato a Fiumicino: aveva 3 chili di eroina nella borsa del pc

Durante lispezione dei bagagli del finto prete missionario questi ha cercato di farla franca e per intimorire le Fiamme gialle ha mostrato la croce che portava al collo minacciando una “scomunica”.

Smascherato ed arrestato all'aeroporto di Fiumicino un finto prete: aveva occultato circa tre kg di eroina purissima nella custodia del pc.

Una volta fermato sembra che l'uomo alle prime domande poste dai finanzieri del gruppo di Fiumicino avesse risposto di avere la cittadinanza americana e di essere arrivato a Roma da un viaggio nel Mozambico e di essere passato dall' aeroporto di Lisbona dopo un viaggio missionario. Nel corso del controllo deidocumenti, i militari hanno scoperto come la sua veracittadinanza fosse in realtà nigeriana e che era in possessosolamente di una semplice richiesta di cittadinanzastatunitense, mai accolta.

Trump attacca Trudeau e ritira la firma dall'accordo
Con il Messico abbiamo un deficit commerciale da 100 miliardi che non comprende tutta la droga che entra nel nostro Paese.". " Dazi , tariffe, barriere, si è molto discusso al G7.


Nonostante la scenata dell'uomo che minacciava una scomunica per sacrilegio, i militari hanno comunque ispezionato i bagagli del finto sacerdote rinvenendo un doppio fondo dentro il quale era stipata l'eroina purissima destinata al mercato della Capitale.

È in crescita un fenomeno sempre più preoccupante: il ritorno al consumo dell'eroina, la cosiddetta "droga dei poveri". L'eroina sequestrata avrebbe consentito alle organizzazioni criminali di immettere sul mercato circa 25.000 dosi che avrebbero garantito ai trafficanti guadagni per oltre 1 milione di euro.

Latest News