Trump e Kim firmano documento congiunto: 'Messo passato alle spalle'

Trump annuncia firma documento con Kim

Storico accordo fra Trump e Kim, ok alla denuclearizzazione

Ma la strada verso relazioni pacifiche e durature tra Stati Uniti e Corea del Nord resta lunga, seppure non più in ripida salita.

Il presidente americano Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un parleranno di una "pace durevole" e di una "denuclearizzazione" nell'ambito di una "nuova era" nei rapporti fra i due paesi.

"Stiamo iniziando questo processo in modo molto, molto veloce", ha detto Trump, rispondendo alla domanda sull'intenzione reale di Kim di rinunciare al nucleare. Potrebbe essere l'inizio di un processo di pace, ma si tratta anche di un vertice tra i due più imprevedibili capi di una nazione in giro per il mondo.Trump è il più vecchio presidente americano ad aver messo piede alla Casa bianca.

Tuttavia, il Presidente Trump non ha escluso la possibilità di interrompere immediatamente ogni trattativa, qualora si ritrovasse di fronte a un interlocutore poco propenso a una mediazione. Per vincere la campagna elettorale ha utilizzato un incendiario populismo che ha scosso l'establishement americano.Dal punto di vista di Kim, invece, la nomenklatura è totalmente asservita al suo potere. "Hanno giocato un ruolo importante, verranno tolte quando saremo alla fine del percorso", ha assicurato il presidente Trump. "Un film di fantascienza", ha detto Kim. Si è così riusciti a riportare sui binari della diplomazia una situazione che sembrava ormai deragliata.

Dopo il vertice i due leader hanno firmato un documento il cui contenuto non è stato specificato sui negoziati per la denuclearizzazione che il presidente Usa ha definito "alquanto completo".

Corriere Torino - Higuain non ritorna: la Juventus non rinnova l'assicurazione dell'argentino
Non si può pensare ad uno scambio alla pari vista la differenza di età, ma si può discutere sul conguaglio economico. Con Sarri sulla panchina del Chelsea anche l'approdo di Higuain allo Stamford Bridge si fa più concreto.


Fatto sta che, nonostante Washington non avesse interrotto le annuali esercitazioni militari congiunte al di sotto del 38mo Parallelo, una minaccia costante se si pensa che la Corea del Nord si trova ancora ufficialmente in guerra con gli Usa e la Corea del Sud in quanto non è mai stata firmata la pace dal conflitto 1950 - 1953, Kim ha improvvisamente cambiato strategia politica ed in breve si è arrivati alla storica stretta di mano di oggi e a quel "si è voltata pagina rispetto al passato" pronunciato dal leader nordcoreano.

"Il presidente Donald J. Trump degli Stati uniti d'America e del presidente Kim Jong Un della Repubblica democratica popolare di Corea (DPRK) hanno tenuto un primo storico summit a Singapore il 12 giugno 2018". Poi, posarono per fotografie, con la faccia severa, prima di dirigersi verso una sala riunioni dove parlarono brevemente con i media.

Le parole del presidente degli USA Donald Trump alla conferenza stampa post-summit con il leader coreano Kim Jong Un. Poi si sono stretti la mano, vigorosamente, per 13 secondi.

Infine il tycoon ha mostrato al leader la macchina presidenziale. A pattugliare le strade ci saranno non solo migliaia di poliziotti, ma anche le unità d'elite, i Gurkha nepalesi.

Per gli Usa, il segretario di Stato Mike Pompeo, il capo di gabinetto John Kelly e il consigliere sulla Sicurezza nazionale John Bolton. "Le sanzioni rimarranno in vigore fino alla completa denuclearizzazione", ha precitato Trump.

Latest News