Diritti tv: Mediapro e Tim non presentano offerte per Serie A

Diritti tv Serie A: Mediapro si sfila, offerte da Sky, Mediaset e Perform

Diritti tv: Mediapro s'è defilata, niente offerte! Sky nuovamente in pole position: le ultime

Mediaset ha lasciato il tavolo delle trattative per l'acquisizione dei diritti della Serie A 2018-2021, restano Sky e Perform. Le offerte sono state migliori rispetto a quanto ci aspettavamo. Chiusa quella delle offerte, aperta quella dei rilanci: parteciperanno solo Sky, Mediaset, Perform, c'è tempo fino alle 20 per trovare un accordo.

Sono stati assegnati i diritti tv della Serie A per il triennio 2018/21. Le trattative saranno gestite dal presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè, assieme ai presidenti di alcuni club.

"90° minuto" resiste - Si salva 90° minuto: " Abbiamo richiesto e ottenuto maggiore elasticità da parte dei due soggetti aggiudicatari nella trasmissione dei prodotti in chiaro - ha confermato Miccichè -.

È uscito il trailer del nuovo "Dumbo" diretto da Tim Burton
La sceneggiatura è firmata da Ehren Kruger , mentre tra i produttori figurano Justin Springer e Nigel Gostelow . Vandevere (Keaton) e una trapezista, Colette Marchant (Green), decidono di trasformare il piccolo in una star.


90° MINUTO SALVO - "Riparte 90' minuto". "Ho appena chiamato il direttore generale della Rai per comunicarglielo". Mi auguro che si eviti il doppio abbonamento.

Mediaset bolla come "totalmente squilibrato" il bando sui diritti tv della Serie A. "Nonostante questo, per tutelare i diritti di visione dei clienti Premium, Mediaset ha partecipato per il pacchetto meno penalizzante (il pacchetto 6) offrendo una cifra rilevantissima, un totale di 600 milioni di euro in tre anni", si legge in una nota del Biscione. La riunione, convocata a ora di pranzo, era stata sospesa attorno alle 14 per permettere agli operatori che avevano presentato una proposta per i tre pacchetti previsti dal bando di effettuare rilanci nell'ambito delle trattative private. È infatti scaduto questa mattina il termine per la presentazione delle offerte, a cui poi farà seguito l'apertura delle buste. Si è invece fatta fuori Mediapro, insieme a Tim. Se il prezzo minimo complessivo di 1,1 miliardi di euro a stagione verrà raggiunto, i diritti tv verranno assegnati immediatamente.

Latest News