La nave Aquarius verso la Spagna, Salvini oggi riferisce in Senato

Salvini l’Italia non merita gli insulti della Francia

Salvini: "Francia accolga i 9mila migranti che si era impegnata ad accogliere"

Alle 11:15 il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, riferirà in Senato sulla vicenda.

"Non abbiamo niente da imparare da nessuno in termini di solidarietà". Al Presidente francese dico 'Emmanuel, se hai il cuore così d'oro come dici, domani ti daremo le generalità di 9mila migranti che ti eri impegnato a prendere'.

Uno stop da parte del ministro dell'Interno arriva invece sulla proposta di mettere il famoso 'numero idenfiticativo' sui caschi dei poliziotti che "sono già abbastanza facilmente bersagli dei delinquenti anche senza il numero in testa", una misura che permetterebbe di rendere riconoscibili i responsabili di eventuali abusi, entrata nel dibattito politico dopo le violenze del G8 di Genova, ma anche dei casi Aldrovandi e Cucchi, solo per citarne alcuni.

GATTUSO, Sentenza Uefa? L'incertezza non aiuta
Il ragazzo ha tantissimo talento, è giovane, bisogna aspettarlo, ma questa esperienza può fargli molto bene". Poi il rientro in Italia, tornerà lì per gli Ottavi di Finale.


"Sono soddisfatto se partono meno persone e muoiono meno persone". Precisando che "non è un derby tra Italia e Francia", la "nostra azione di volontariato - ripete - non merita di essere apostrofata in quel modo" da un rappresentante del Governo francese.

"L'Italia oggi è tornata centrale e ha risvegliato l'Europa - tuona Salvini -, spero che tutti i Paesi diano il loro contributo per l'obiettivo comune: difesa delle frontiere esterne, difesa del Mediterraneo". "Mi auguro e spero che eserciti la sua generosità anche nelle prossime settimane, avendo spazio per farlo". "Se l'Europa c'è parli adesso o taccia per sempre - ha scandito - Non possiamo accogliere tutti noi". Poi ha lodato il suo predecessore Marco Minniti, perché "chi ci ha preceduto ha fatto un buon lavoro" e "non siamo qui per smontarlo, se mai per migliorarlo".

"Dallo sbarco alla definizione dello status di un richiedente asilo passano tre anni - prosegue l'informativa - Troppo tempo. La maggioranza delle domande viene respinta perché non ha fondamento".

Latest News