Macron si scusa con Conte: domani incontro a Parigi

Aquarius Spagna contro l'Italia. Anche En Marche

Francia contro Italia: «posizione su migranti vomitevole»

La vicenda della nave Aquarius e le dure parole del portavoce di Emmanuel Macron, che ha definito il comportamento dell'Italia "vomitevole" hanno notevolmente raffreddato i rapporti tra i due Paesi.

In questo articolo la diretta del vertice bilaterale. "Con Macron c'è una perfetta intesa, c'è stata una telefonata in cui ci siamo perfettamente chiariti". "Il presidente e Giuseppe Conte si sono visti brevemente al G7 in Canada, sarebbe interessante e utile che si vedessero più a lungo", ha proseguito la ministra. Si capisce dalle parole e dalle sfumature che il governo italiano non ha ancora intenzione di annullare la visita, che restano 24 ore nelle quali sarà attesa una retromarcia dell'Eliseo: si fa anche capire che le scuse chieste da Salvini si possono dare, e dunque ricevere, "in molti modi, ma sicuramente in maniera costruttiva, permettendo al premier italiano di accettare un invito che viceversa dovrà essere declinato".

"Lo scambio che abbiamo vuto ha permesso di trovare convergenze su diversi temi, la cooperazione fra i nostri due paesi è indispensabile, ssenzialmente su immigrazione e zona Euro". Alle 14.45 è prevista una conferenza stampa congiunta. Ha inoltre denunciato la decisione del ministro dell'Interno Matteo Salvini sulla chiusura dei porti alla nave Aquarius assicurando tuttavia che anche la Francia cerca "una soluzione".

Borsa, cambio e spread dopo la decisione della BCE sul QE
I tassi d'interesse, invece, rimangono invariati: 0% il tasso di riferimento, -0,4% quello sui depositi alla Bce , +0,25% quello sulle operazioni di rifinanziamento marginale.


In seguito a queste dichiarazioni, mercoledì 13 giugno la Farnesina ha convocato l'ambasciatore di Francia in Italia.

"Dal primo gennaio al 31 maggio di quest'anno la Francia ha respinto al confine con l'Italia 10.249 esseri umani, compresi donne bambini e disabili". Il ministro ha citato la Francia e in particolare il presidente Macron parlando anche della sperimentazione del taser da avviare in Italia: "Lo usano in tanti paesi europei civili, dalla Gran Bretagna alla Francia, su questo pertanto Macron non potrà criticarci".

Nella notte il presidente francese, Emmanuel Macron, e il premier italiano, Giuseppe Conte, "hanno avuto una conversazione telefonica cordiale". "Macron continua istericamente la sua guerra al popolo italiano che in quanto a generosità ha poco da imparare", ha aggiunto Salvini. Il Presidente della Repubblica e il Presidente del Consiglio hanno confermato l'impegno della Francia e dell'Italia a prestare i soccorsi nel quadro delle regole di protezione umanitaria delle persone in pericolo. Macron "ha ricordato di aver sempre difeso la necessità di una solidarietà europea accresciuta nei confronti dell'Italia".

Latest News