Quelle brave ragazze: Vladimir Luxuria insultata

Luxuria denuncia

Luxuria denuncia"Una truccatrice Rai mi ha dato del fro..o Oggi alle 19:19- ultimo aggiorn

L'episodio si sarebbe verificato poche ore fa, poco prima di entrare in diretta. Con un video pubblicato su Facebook, l'ex parlamentare e opinionista tv ha denunciato lo spiacevole episodio, accadutole oggi, quando dietro le quinte di "Quelle brave ragazze", il programma in onda al mattino su Rai Uno, una truccatrice, inconsapevole di essere ascoltata, l'ha pesantemente insultata: "Oddio c'è sta' pure Vladimir Luxuria, quella che si crede donna, quella che vuole rappresentare le donne". Vladimir, dopo un'attenta riflessione, ha deciso di rendere pubblico il suo sfogo, non per mettere a rischio il lavoro della donna, ma per denunciare una situazione discriminatoria che, oggigiorno, nel 2018, dovrebbe assolutamente non vigere più neppure nella fantasia. "Ma io non mi posso sentire rappresentata da questo fro*****". Ho aspettato che finissero il mio trucco e poi sono andata da lei e le ho detto: "Signora, lei non si può permettere di usare questo tipo di linguaggio nei confronti di una persona che è stata invitata dall'azienda Rai che in questo momento anche lei rappresenta, che viene qui per fare una trasmissione e non per essere insultata!" Luxuria ha aggiunto di avere incassato fin da subito il sostegno della Rai e delle conduttrici. "Nessun dipendente, nessun ospite, nessun lavoratore deve essere insultato per motivi legati alla razza, alla religione, al suo orientamento sessuale e all'identità di genere".

Rai - "In merito alla vicenda avvenuta stamattina presso il nostro insediamento produttivo di Saxa Rubra che ha visto coinvolta Vladimir Luxuria ospite della trasmissione 'Quelle brave ragazze', Rai presenta le proprie scuse formali per l'inaccettabile episodio e ricorda che da tempo in azienda è vigente un Codice Etico per i dipendenti, i collaboratori ed i fornitori che riconosce, tra gli obiettivi prioritari, il rispetto della dignità della persona, i temi dei diritti civili, della solidarietà, della condizione femminile, delle pari opportunità e dell'integrazione", scrive la Rai in una nota.

Lavoro, Di Maio: "decreto dignità" primo provvedimento in Cdm
Poi contro le delocalizzazioni: chi prende fondi dallo stato non può andare all'estero. "Se lo Stato ti dà una mano il lavoro lo devi creare in Italia e devi dare lavoro ben retribuito e tutelato ai lavoratori italiani".


Parole che l'hanno profondamente ferita: "Io sono rimasta molto sbigottita e mi sono girata dall'altra parte dove c'era pure Veronica Maya che era veramente affranta e rammaricata e mi chiedeva scusa al posto della truccatrice". La Rai infine "comunica di avere immediatamente aperta una indagine interna per accertare le responsabilità".

Latest News