Strofinaccio covo di batteri in cucina: rischi per la salute

Strofinaccio covo di batteri in cucina: rischi per la salute

Strofinaccio covo di batteri in cucina: rischi per la salute

I batteri ci circondano, sono nell'aria che respiriamo, sono attaccati ai nostri telefoni e alle nostre tastiere di computer, brulicano nei lavandini, sui taglieri da cucina ma soprattutto sui fedeli strofinacci che utilizziamo in modo regolare ogni giorno. In commercio si trovano numerosi additivi che permettono di eliminare la maggioranza di batteri anche a basse temperature.

E come dimenticare la macchina del caffè, col contenitore dell'acqua che non viene quasi mai sottoposto a procedimenti di igienizzazione scrupolosi (per esempio con l'aceto, dall'azione antibatterica e disinfettante). Le tovaglie utilizzate sia per asciugare le mani che le stoviglie hanno una proliferazione di microbi maggiore rispetto a quelle tovaglie. Non sempre, tuttavia, questo avviene e può accadere che abitudini apparentemente innocue come l'utilizzo di spugne o strofinacci possa trasformarsi in un pericolo potenziale per la salute, soprattutto di bambini e anziani certamente più esposti.

A confermare l'esistenza di batteri sugli asciugamani che usiamo tra i fornelli sono stati i ricercatori dell'Università di Mauritius che hanno esaminato 100 asciugamani che erano stati usati per un mese.

Gli scienziati hanno coltivato i batteri trovati sugli asciugamani per identificarli e hanno determinato il loro carico virale.

Mondiali 2018, dove vedere la cerimonia inaugurale in TV e in streaming
Russia: (4-2-3-1) Akinfeev; Mario Fernandes, Ignashevich, Kutepov, Zhirkov; Gazinsky, Zobnin; Samedov, Dzagoev, Golovin; Smolov. Il mondo che va alla velocità di internet, che talvolta supera quella della luce, ha bruciato il Mondiale in Russia .


Secondo la ricerca, il 49% degli asciugamani da cucina che sono stati analizzati ha avuto una crescita batterica che è aumentata in relazione a diversi fattori, dal numero delle persone presenti in famiglia agli eventuali bimbi che scorrazzano per casa. Ma quali sono i batteri più comuni presenti? Se poi gli strofinacci erano umidi, avevano un numero di batteri maggiore rispetto a quelli asciutti. I ricercatori hanno anche firmato la presenza di Escherichia coli posso indicare una possibile contaminazione fecale nonché cattive pratiche di igiene.

L'analisi ha portato ad osservare che, prendendo in considerazione 49 panni risultati positivi per la presenza di batteri, il 36,7% conteneva dei batteri coliformi, un insieme che comprende anche il batterio Escherichia coli.

Secondo uno studio recente sembra che l'utilizzo multiplo dei canovacci possa aumentare la contaminazione incrociata da potenziali agenti patogeni che possono diffondere i batteri e portare, dunque, alle intossicazioni alimentari.

Latest News