Aquarius cambia rotta e punta la Sardegna: "Maltempo insopportabile". Salvini: "Problemi loro"

Vento e mare grosso, Aquarius cambia rotta

Aquarius vira verso la Sardegna causa maltempo. "I migranti a bordo sono esausti e scioccati"

MOGHERINI - Per quanto riguarda la nave "Aquarius, la questione dell'identificazione del porto di sbarco riguarda una decisione nazionale sulla quale l'Ue non ha competenze, però vorrei specificare il fatto, anche vedendo le notizie relative allo stato del mare, che è chiara indicazione della legge internazionale che ogni sforzo deve essere fatto per rendere minimo il tempo che le persone passano a bordo della nave in questione". "Mi sembra che una nave che porta a bordo sistematicamente 400, 500, 600 persone sia attrezzata" per il maltempo, dice il vicepremier italiano e ministro dell'interno Matteo Salvini. "Stiamo viaggiando con vento a 35 nodi e onde alte tre metri - racconta Alessandro Porro di Sos Mediterranée. Un sistema a cui le organizzazioni umanitarie hanno offerto il proprio aiuto, supportando la Guardia Costiera italiana nel salvare vite, per colmare il drammatico vuoto lasciato dagli Stati Europei", continua Claudia Lodesani. La nave Aquarius, con il suo pesante carico di umanità, che sta facendo rotta verso Valencia, dove farà sbarcare le 629 persone salvate dal mare, sta risalendo la costa orientale della Sardegna. "Con la speranza che si torni presto a parlare di canali legali e sicuri, di ricerca e soccorso in mare e di accoglienza con l'umanità che queste persone meritano, perché la tutela delle vite umane sia sempre al di sopra di ogni altra considerazione".

Come precisa il comando della Sesta Flotta in un comunicato, l'equipaggio della Trenton ha "visto in un primo momento dodici corpi apparentemente senza vita", ma i soccorritori "hanno dato priorità al recupero di coloro che avevano bisogno di aiuto immediato". L'Aquarius procede con una sola preoccupazione: che il mare non si alzi troppo. Incerta, invece, resta la tappa intermedia ma non si esclude un attracco al porto di Arbatax, in Ogliastra.

Tim: Di Maio, accordo c'è, ora la parola ai lavoratori
Azienda e sindacati si sono impegnati poi ad aprire tra tre mesi un confronto sulla contrattazione di secondo livello . Creeremo anche dei tavoli per controllare che questo accordo venga attuato bene.


Aggiornamento 14/06 ore 16:10 - Il convoglio composto da Nave Dattilo della Guardia costiera italiana, che ha il coordinamento delle operazioni di trasferimento, dalla Aquarius e da una nave della Marina Militare "sta dirigendo verso nord senza particolari criticità".

Latest News