Helena Janeczek ha vinto il Premio Strega

I 12 libri candidati al Premio Strega 2018

I 12 libri candidati al Premio Strega 2018

A guidare la cinquina dello Strega è Helena Janeczek. Le schede nulle sono state quattro. Terza: Sandra Petrignani con La corsara. Al quinto posto Carlo D'Amicis con "Il gioco" (Mondadori), 151 voti. Lo spoglio dei voti è stato fatto da Paolo Cognetti, vincitore dell'anno scorso con Le otto montagne. L'evento conclusivo si svolgerà il prossimo 5 luglio al Ninfeo di Villa Giulia e lei è in corsa per la vittoria.

"Sono stordita ma felice".

Cristiano Ronaldo, condanna di due anni e 18,8 milioni di multa
L'attaccante del Real Madrid risolve i suoi problemi con il fisco pagando quasi venti milioni di euro: due anni di carcere evitati con una multa.


Una delle novità dello Strega son proprio le tre donne finaliste: questo potrebbe portare a rompere il monopolio maschile che dura dal 2003 quando ci fu l'ultima vincitrice, Melania Mazzucco con Vita. "In realtà scrivo in italiano da tantissimi anni, l'ho imparato da piccola. La mia lingua madre adottiva verso la quale ho sentito il maggiore amore". Ma soprattutto alla gente che ci ha creduto. Segue "Questa sera è già domani" di Lia Levi, un romanzo sulla persecuzione degli ebrei a opera dei nazisti, basato su vicende realmente accadute.

Prima degli esclusi, per 2 voti, Francesca Melandri con Sangue giusto (Rizzoli), che ha avuto 149 voti. Sono molto contenta. Ho sempre avuto un buon rapporto con i giovani. E poi in mezzo alle donne sto bene. È felice per la prevalenza femminile anche Sandra Petrignani: "Siamo tra donne, mi sembra una bella vincita". La votazione si è svolta nella sede della Fondazione Bellonci a Roma. Ritratto di Natalia Ginzburg (Neri Pozza), 200 voti. Il numero dei votanti raggiunge quindi un totale di 660 aventi diritto. Le tappe di avvicinamento alla finale termineranno il 3 luglio a Letterature Festival Internazionale di Roma.

Latest News