È tornata la peste bubbonica dopo 27 anni dall'ultimo caso

È tornata la peste bubbonica dopo 27 anni dall'ultimo caso

È tornata la peste bubbonica dopo 27 anni dall'ultimo caso

Si tratterebbe proprio di peste nera. Ecco, ora siamo nel 2018 eppure sembra che la peste sia tornata.

Un ragazzino dell'Idaho, negli Stati Uniti, si sta riprendendo dopo aver contratto la peste bubbonica.

Un bambino è stato contagiato dalla peste bubbonica in Idaho, negli Stati Uniti. Il punto è: dove può aver contratto una simile malattia infettiva?

A riportare la notizia diversi media stranieri, tra cui The Indipendent, che citano la portavoce del Dipartimento Sanitario del Distretto Centrale Christine Myron.

Strofinaccio covo di batteri in cucina: rischi per la salute
Gli scienziati hanno coltivato i batteri trovati sugli asciugamani per identificarli e hanno determinato il loro carico virale . In commercio si trovano numerosi additivi che permettono di eliminare la maggioranza di batteri anche a basse temperature.


"Si tratta della forma più virulenta di peste" e può essere addirittura fatale se non presa in tempo. È vero che proprio nella sua contea (quella di Elmore) nel 2015-2016 sono stati riscontrati alcuni casi di scoiattoli che avevano contratto la peste.

Perché si chiama "bubbonica"?

La malattia provoca l'ingrossamento dei linfonodi, che vengono poi detti "bubboni", e la forma polmonare è la più violenta e pericolosa.

Per ridurre il rischio di un'infezione, come spiegano gli esperti del settore, è opportuno che ognuno provveda a trattare i propri animali domestici con gli antipulci e cercare di limitare il contatto con gli animali selvatici.

Latest News