Argentina Messi, è vietato sbagliare. Inseguito dal solito fantasma di Diego

Instagram    			
	 Calcio Internazionale

Instagram Calcio Internazionale

Ma il penalty sbagliato ha ridato forza al partito del "Messi non è Maradona". Lui è un fenomeno se viene messo nelle giuste condizioni, come accade nel Barcellona, altrimenti anche lui fa fatica. La Germania, ancora lei, ha poi inflitto a Leo l'ennesima delusione nella finale di Brasile 2014 e ora in Russia, passa forse l'ultimo treno per fare quel sorpasso che Messi ha già effettuato nel numero di trofei vinti, ma che non è mai riuscito a realizzare nel cuore del suo popolo. Cristiano Ronaldo? Lui gioca da solo, corre, ha fisico e segna. Messi nel Portogallo farebbe numeri pazzeschi in contropiede. Esordisce così l'ex nerazzurro Hernan Crespo, in un'intervista alla Gazzetta dello Sport, nel commentare criticamente la prima uscita ai Mondiali dell'Albiceleste, che continua: "Messi non è Maradona, non vince da solo un Mondiale". Leo ne può saltare uno o due, Dieguito ne ha dribblati cinque, di nemici, contro l'Inghilterra.

Senigallia, anziana soccorsa dal ct dell'Italia Roberto Mancini
Immediatamente è arrivato il soccorso di Roberto Mancini e i suoi amici, che hanno aiutato la signora a rialzarsi chiamando il 118.


Durante la gara dell'Argentina contro l'Islanda, più volte Diego Armando Maradona è stato ripreso dalle telecamere sugli spalti a fumare il sigaro, nonostante il chiaro cartello di divieto. Del resto i 'geyser boys' a Eyro 2016 vinsero l'Oscar della simpatia, e da quei tempi poco è cambiato, a parte la scalata vertiginosa nel ranking Fifa e il fatto che Hallgrimsson da vice dello svedese Lars Lagerback è diventato ct a tutti gli effetti, senza però lasciare il suo altro lavoro, quello appunto di dentista in un villaggio di seimila anime. "Lo devono capire tutti, tifosi e compagni di squadra". Se avesse buttato dentro il rigore, gli avrei dato un 6.

Latest News